Smartphone usati dai bimbi: ecco l'algoritmo per proteggerli

Un algoritmo in grado di riconoscere se a sbloccare lo smartphone è un adulto o un bambino, attivando in questo secondo caso tutti i blocchi necessari ai contenuti. È questo il progetto messo a punto dall'Università della Sud Carolina e dalla Zhejiang University cinese, che sarà presentato oggi alla conferenza Hotmobile in Arizona. 

L'algoritmo si basa sulle differenze gestuali. I bambini, avendo mani più piccole, toccano inevitabilmente un'area più piccola dello schermo, operando dei gesti più corti per lo sblocco, digitano più lentamente e impiegandoci più tempo per iniziare a scrivere dopo aver sbloccato il dispositivo. 

parental controls

Sono stati effettuati dei test sul campo con bambini di età compresa tra i 3 e gli 11 anni, e adulti tra 20 e 64 anni, a cui sono stati fatti utilizzare degli smartphone per compiere determinate osservazioni. Ne è scaturito un algoritmo in grado di identificare l'età dell'utente con una precisione dell'84% con un singolo sblocco, una percentuale che sale al 97% dopo otto sblocchi.

Leggi anche: Smartphone in classe, svolta nella scuola italiana

Com'è noto, molte applicazioni per smartphone integrano funzionalità di "parental control". Queste però necessitano l'attivazione da parte di un genitore, senza dimenticare come i bambini possano imparare facilmente a disattivarle. L'algoritmo invece agisce in maniera automatica e garantisce un maggior livello di sicurezza in tal senso.

Smartphone bambini

Insomma, un progetto davvero significativo, che potrebbe trovare larga applicazione in ambito smartphone. Del resto, la facilità di accesso, per i bambini, a determinati contenuti attraverso i dispositivi mobili rappresenta una delle criticità di questi prodotti. Chissà che la definitiva soluzione non possa arrivare grazie a questo algoritmo, che comunque rimane sperimentale, almeno allo stato attuale delle cose.


Tom's Consiglia

Siete alla ricerca di auricolari wireless smart a prezzi contenuti? Date un'occhiata agli Zolo Liberty.

Pubblicità

AREE TEMATICHE