Android

7 anni di aggiornamenti per gli smartphone, in Germania la proposta

Gli smartphone non vengono aggiornati abbastanza a lungo? Sì, è un problema che colpisce soprattutto i proprietari di dispositivi Android che ricevono al massimo tre anni di aggiornamenti del sistema operativo e un anno extra di patch di sicurezza su alcuni modelli, mentre Apple supera spesso i cinque anni di supporto.

Alla Germania non sembra bastare e sembra voglia costringere gli OEM a supportare molto più a lungo i loro prodotti.

Android 12 DP 1.1

Quando si parla di aggiornamenti nel mondo Android a dominare la classifica del supporto software troviamo prima di tutto Google e i suoi smartphone Pixel, seguita a ruota da Samsung. Il produttore sucoreano ha spianato la strada con tre anni di aggiornamenti del sistema operativo e quattro anni di aggiornamenti di sicurezza per alcuni propri smartphone, con altri OEM che hanno seguito a ruota.

Il governo tedesco sembra però essersi stancato dei produttori che rendono i propri prodotti obsoleti terminandone il supporto software, a quanto pare si vorrebbe costringere i vari fabbricanti di smartphone ad aggiornarli per ben sette anni! Una mossa che di certo farebbe felici moltissimi utenti, i quali non sarebbero più costretti ad acquistare un nuovo telefono solo per avere accesso al software più recente o proteggersi con le patch di sicurezza.

Un portavoce del governo tedesco ha inoltre condiviso con la testata Heise Online che le parti di ricambio per la riparazione degli smartphone dovrebbero essere rese disponibili a un “prezzo ragionevole”.

L’Unione Europea vuole già obbligare i produttori a supportare i dispositivi per cinque anni, ma la Germania sembra voler andare ancora oltre.

Vale la pena notare che l’impegno a rilasciare aggiornamenti di sicurezza per un tempo più lungo non colpirebbe solamente i produttori di smartphone ma anche quelli di chip, in quanto spesso sono questi ultimi a fare da come collo di bottiglia per gli aggiornamenti non sviluppando driver adeguati.

Heise Online aggiunge che l’associazione industriale DigitalEurope, la quale rappresenta aziende del calibro di Samsung, Huawei e Apple, sta spingendo contro la proposta della Germania. Più specificamente, l’associazione richiede che tre anni di patch di sicurezza e due anni di aggiornamenti del sistema operativo rimangano lo standard richiesto.

L’iPhone SE versione 2020 da 64GB è attualmente disponibile su Amazon, non fatevelo scappare!