Telefonia

AGCOM: velocizzate le procedure di portabilità per il fisso

Grandi novità in arrivo dall’AGCOM per i possessori di un telefono fisso: con l’ultima delibera l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha infatti deliberato una serie di modifiche sulle procedure di portabilità, ossia di mantenimento del numero anche in caso di cambio operatore, sulla rete fissa.

Vecchio telefono COVER

Il provvedimento, risalente al 23 settembre ma pubblicato dall’AGCOM solo negli ultimi giorni, è parte della delibera n. 103/21/CIR. La novità principale consiste nella riduzione delle tempistiche di passaggio da un operatore all’altro rispettivamente a 3 giorni lavorativi per i casi semplici e 10 giorni lavorativi per i casi complessi. Ricordiamo a questo proposito la distinzione operata dall’AGCOM:

  • I casi semplici includono i numeri telefonici con numerazione standard;
  • I casi complessi includono i numeri telefonici che includono un Gruppo di Numerazione Ridotta (GNR) ossia un insieme di cifre fisse assegnato da un ente privato, nella maggior parte dei casi un’azienda.

La delibera prevede inoltre una nuova procedura di portabilità automatizzata per le numerazioni non geografiche (ossia quelle gratuite dei numeri di emergenza o a pagamento, che prevedono una tariffa indipendente dalla collocazione geografica del chiamante), fino a questo momento invece basata su accordi bilaterali tra i singoli operatori.

Telefono fisso

A partire dai prossimi mesi, almeno sulla carta, la procedura di cambio operatore con portabilità per la rete fissa, che include in molti casi anche le offerte relative alla connettività Wi-Fi diventerà molto più veloce. Questa delibera arriva dopo un lungo percorso avviato nella prima metà dell’anno per il miglioramento dei processi di portabilità ed è stata stilata in seguito a una consultazione con i principali operatori telefonici.

I due tavoli tecnici avviati con gli operatori per stabilire le tempistiche dell’implementazione di questi cambiamenti nelle procedure di portabilità (rispettivamente per numeri geografici e non geografici) dovranno rendere pubblici, nel corso dei prossimi due mesi, tutti gli elementi di dettaglio delle procedure.

In ogni caso, gli operatori telefonici hanno fino 11 mesi di tempo massimo (quindi fino a settembre 2022) per adeguarsi alle novità introdotte dalla nuova delibera AGCOM a partire dalla data di pubblicazione del provvedimento.

Display con refresh rate di 120Hz e connettività 5G a un prezzo incredibile: Realme 7 5G è ora in offerta su Amazon.