Android

Analisti: iPhone si aggiorna, anzi raddoppia

Il mercato è sempre più convinto che tra giugno e luglio vedremo un nuovo iPhone. Anzi due. L'analista di Royal Bank of Canada, Mark Abramsky, pronostica l'arrivo di un iPhone entry-level (il presunto e famoso iPhone Nano) e di un modello aggiornato di fascia alta.

Abramsky afferma che il modello economico avrà un costo di 99 dollari (sulla carta), cui andranno affiancati piani tariffari degli operatori, sensibilmente meno costosi di quelli vigenti. Questa versione dovrebbe avere connettività EDGE, una fotocamera da 2 megapixel o inferiore (senza possibilità di fare video), 8 GB di capacità e non dovrebbe integrare il GPS.

Per quanto riguarda l'iPhone aggiornato, Apple potrebbe presentare le versioni da 16 e 32 GB, con prezzi di 199 e 299 dollari (non vanno dimenticati i piani degli operatori). Le dimensioni rimarranno invariate secondo Abramsky, ma la risoluzione del display potrebbe essere superiore (720×480 pixel). La fotocamera non dovrebbe subire novità, salvo la possibilità di fare video (senza sblocchi di terzi, come avviene per l'iPhone attuale).

Secondo l'analista, l'arrivo di un iPhone di fascia bassa è essenziale per Apple, che in questo modo potrebbe aumentare la sua quota di mercato, con previsioni di vendita di 20/30 milioni di unità, anche a costo di un calo di margine.

Le previsioni di Abramsky vanno a scontrarsi sia con le parole di Tim Cook al termine dell'ultimo keynote, con le quali escludeva sostanzialmente l'arrivo di un iPhone di fascia bassa, che con le voci che volevano l'arrivo del "nano" solo in Cina. Staremo a vedere, di sicuro qualcosa bolle in pentola, almeno per quanto riguarda un aggiornamento dell'iPhone attuale: le righe di codice trovate nell'ultimo firmware sembrano concretamente portare verso questa direzione.