Tom's Hardware Italia
Android

Android debutta sul T-Mobile G1 by HTC

Google presenta il sistema operativo mobile Android. Il primo prodotto è un HTC Dream venduto da T-Mobile con il nome T-Mobile G1.

Google ha ufficialmente svelato Android, piattaforma mobile open source per smarthphone. In un evento tenutosi a New York, l'azienda di Mountain View ha infatti presentato il T-Mobile G1, uno smartphone HTC (nome Dream) che sarà venduto dall'operatore mobile tedesco T-Mobile in abbinamento a piani tariffari. Il cellulare è dotato di un ampio touchscreen da 3.2 pollici con risoluzione HVGA (320×480) – con alcuni tasti sulla parte inferiore – e di una tastiera QWERTY a scorrimento posteriore. Come l'iPhone – è un suo clone e un suo rivale – è presente un accelerometro capace di orientare l'immagine a schermo, il GPS, e la compatibilità con le reti EDGE/UMTS e WiFi.

Tra le altre caratteristiche del prodotto troviamo una fotocamera da 3.2 megapixel, il processore Qualcomm MSM7201A con frequenza di 528 MHz, 192 MB di RAM e ROM di 256 MB, con la possibilità di inserire una scheda MicroSD. Non manca il supporto Bluetooth v2.0+EDR. Il telefono pesa 158 grammi, misura 117.7×55.7×17.1 e integra una batteria al litio da 1150 MAh che permette, secondo le aziende riunite per questa presentazione, una durata di 406 minuti in uso (non sappiamo di che tipo) e di 319 ore in standby (ma a dirvi la verità, diverse fonti riportano dati differenti). Manca un jack audio da 3.5 mm, sostituito dall'interfaccia proprietaria ExtUSB.

L'interfaccia è formata da widget ed è chiaramente "Google-oriented": non mancano Google Talk, Gmail (con funzione Push), Google Calendar, uno store Amazon per acquistare MP3 DRM-free "al volo" (0.89 dollari a canzone, da 5.99 a 9.99 per gli album), Youtube, Google Maps con Street View e chiaramente un browser basato su Webkit. Il set delle applicazioni potrà essere ampliato grazie al download delle applicazioni dall'Android Market. Android attualmente non supporta Microsoft Exchange.

Il T-Mobile G1, chiaramente con SIM-locked a favore dell'operatore tedesco, è preordinabile a 179 dollari, ma negli Stati Uniti non arriverà prima del 22 ottobre. Differente la faccenda per noi del Vecchio Continente: il G1 sbarcherà nel Regno Unito a novembre, mentre il resto dell'Europa potrà acquistarlo solo dalla prima metà del 2009. E le tariffe? Contratto di due anni con abbonamento mensile di 25 dollari al mese internet limitato e un po' di messaggi, mentre 35 dollari per il piano unlimited per dati e messaggi. Il piano voce, invece, è separato e parte da 30 dollari al mese. Per quanto riguarda il traffico dati, il contratto di T-Mobile riporta in una clausola del suo contratto che, superato il gigabyte di traffico, la velocità potrebbe essere strozzata a 50Kbps o inferiori.

Qui potete vedere la differita della conferenza, di seguito un video dell'interfaccia di Android.