Android

Android O, tutto quello che vorremmo sulla prossima versione

Android O è ai blocchi di partenza mentre Nougat deve ancora raggiungere la massima distribuzione. Sicuramente gli ingegneri di Google stanno lavorando allo sviluppo di nuove funzioni e innovazioni che saranno presentate alla Google I/O 2017. Giocando con la fantasia, possiamo provare a immaginare quali potrebbero essere le novità, in relazione a quello che ci piacerebbe trovare nella prossima distribuzione.

Innanzitutto, farebbe piacere vedere un restyling grafico. Una nuova interfaccia sempre basata sul Material Design ma con un nuovo utso della profondità e dei livelli sovrapposti. Attraverso l'uso di ombre si potrebbe creare un effetto in grado di evidenziare maggiormente gli elementi in primo piano. Il tutto potrebbe essere accompagnato da nuove animazioni di sistema per restituire una sensazione di velocità e armonia.

nougat

In generale il sistema dovrebbe essere maggiormente flessibile e personalizzabile. Le potenzialità sono infinite, basta guardare le varie Custom ROM realizzare dagli utenti. Al momento, su una versione stock di Android, è possibile modificare solo alcuni parametri. Sarebbe opportuno lasciare libera scelta riguardo le modifiche in termini d'interfaccia utente al fine di crearsi la propria esperienza personale.

Un'applicazione interna per la gestione dei file e delle risorse. Su Android manca un vero e proprio modo per navigare tra le cartelle del dispositivo. Le cartelle di sistema sono inarrivabili se non con un'applicazione esterna. La stessa cosa vale per un gestore risorse ben fatto che ottimizzi veramente l'hardware a disposizione.

I vari produttori hanno provveduto a inserire delle soluzioni proprietarie, ma integrare queste applicazioni all'interno del codice di sistema sarebbe certamente meglio. Permetterebbe a tutti di adeguarsi ai canoni previsti dall'Android Open Source Project che cura lo sviluppo della piattaforma.

Leggi anche: Guida all'acquisto dello Smartphone

Standard univoco per gli accessori e la ricarica. Sarebbe un'ottima cosa stilare delle linee guida condivise per creare una serie di accessori di nuova generazione compatibili tra di loro. Non ai livelli di iPhone con la creazione di componenti esclusive, ma sarebbe gradita l'adozione di uno standard comune. Questo permetterebbe di evitare mille componenti incompatibili tra loro come per esempio caricabatterie con tensioni diverse a seconda del modello considerato. Questo permetterebbe di certificare i prodotti compatibili con bollini di garanzia rendendone più sicuro l'acquisto.

Disponibilità di tutti i servizi anche al di fuori degli USA. Google Assistant si sta rivelando un ottimo assistente vocale. Peccato che questa caratteristica sia pienamente funzionante solo oltreoceano. Tutto il resto del mondo può solo attendere sperando che le innovazioni presentate arrivino anche da noi.

android oreo

Purtroppo si tratta solo di idee e speranze. L'unica certezza che abbiamo sulla nuova versione di Android sarà che inizierà con la lettera O. Infatti il sistema Android, affianca sempre all'incremento numerico della versione anche una progressione alfabetica. Dopo KitKat, Marshmallow e Nougat il nome della prossima distribuzione inizierà con la lettera O.

Come da tradizione, ogni distribuzione ha un nome che si rifà al mondo dolciario. Dopo aver immaginato le varie caratteristiche della prossima versione, possiamo provare ad immaginare anche il nome.

Android Oreo potrebbe essere una valida scelta. Che ne pensate?

Honor 8 Smartphone 4G LTE Honor 8 Smartphone 4G LTE
  

Huawei P9 Lite Smartphone Huawei P9 Lite Smartphone
  

Asus ZenFone 3 Max Asus ZenFone 3 Max