Tom's Hardware Italia
Android

OnePlus 2 Fotocamera

Pagina 4: OnePlus 2 Fotocamera
Prova in anteprima dello OnePlus 2, testato per una settimana come telefono principale. Le qualità non mancano ma ci sono anche i difetti. Non sono molto gravi, ma il software è immaturo e instabile, per questo non possiamo raccomandare questo smartphone.

OnePlus 2 Fotocamera

La qualità fotografica non è molto comune nei telefoni di fascia media, ma il 2015 finora è stato un buon anno in questo ambito. Lo OnePlus 2 usa un grande sensore OmniVision con pixel da 1,3 micron – molto più grandi rispetto alla media. Un sensore più grande è sempre una buona cosa, e in questo caso aiuta lo OnePlus 2 a competere con il Galaxy S6 o l'LG G4 per qualità delle immagini scattate.

oneplus2 camera 0

L'applicazione è relativamente ordinaria. Dato che il sensore è un 4:3 e non 16:9 c'è molto spazio nero nella visualizzazione in tempo reale. Si può risolvere ritagliando l'immagine e perdendo qualcosa nel farlo. L'applicazione include la gestione del flash, HDR, miglioramento dei volti e poco altro. La modalità Clear Image aumenta la nitidezza.

Scattare in modalità automatica è davvero un piacere. La fotocamera mette a fuoco velocemente e lo mantiene anche se si muove il dispositivo. È sempre possibile toccare un punto dello schermo per mettere a fuoco di nuovo, o per regolare la luminosità. È un buon sistema per gestire queste regolazioni, ma la rotellina per la luminosità funziona solo in modalità automatica – pur essendo presente anche nelle altre.

Scattare in modalità Clear Image è utile solo se si sta riprendendo una scena molto grande con molta azione a distanza. Da vicino questo effetto non aiuta granché, quindi per quanto sia potenzialmente utile non lo userete molto spesso. La modalità HDR fa quello che ci si aspetta se c'è troppa luce, ma non è valido quanto quello di altri smartphone. Usando queste due funzioni poi c'è un chiaro ritardo nello scatto, da mezzo secondo fino addirittura a tre secondi, il che rende la fotocamera quasi inutile. Durante l'attesa, non resta che sorbirsi l'animazione.

###69307###

La parte sinistra dell'interfaccia permette di scorrere il dito per passare alle modalità video, panorama, slow-motion e timelapse. Quando si passa a video l'interfaccia è altrettanto asciutta ma la risoluzione diventa 4K, e un avviso ci ricorda che possiamo registrare fino a 10 minuti al massimo. A differenza della normale modalità fotocamera, girando in 4K ci sono alcuni problemi di messa a fuoco – a meno che non si tocchi una specifica area. La fotocamera faticava a mettere a fuoco soggetti in movimento, e ci vuole troppo tempo per correggere. Fortunatamente il problema scompare se si girano video a risoluzione inferiore.

La fotocamera di questo OnePlus 2 ha molte qualità ma non è priva di difetti. Ottenere una bella fotografia di giorno non è un problema, ma dal tramonto in poi diventa un obiettivo difficile da raggiungere. La stabilizzazione ottica sembra disabilitata al buio, a giudicare dai risultati durante la nostra settimana di test. Non è impossibile ottenere un buon scatto con poca luce, ma ci vuole una mano piuttosto ferma. La messa a fuoco invece funziona molto bene anche con scarsa illuminazione, e non c'è stato quasi mai bisogno di toccare lo schermo. Purtroppo quando vedete l'animazione per troppo tempo quasi certamente la foto verrà male.

Al momento manca una modalità manuale, ma OnePlus dice che arriverà con un aggiornamento in tempi brevi. Se l'azienda, come sembra, si concentrerà sul miglioramento della qualità fotografica, questo telefono sarà un concorrente sempre più serio per modelli più famosi e costosi.