Apple

Apple, addio ai chip Qualcomm: userà solo Intel e MediaTek?

Dal prossimo anno Apple potrebbe dire definitivamente addio ai chip Qualcomm e adottare per iPhone e iPad soltanto quelli prodotti da MediaTek e Intel: è quanto almeno suggerisce l'ultimo report dell'autorevole Wall Street Journal, secondo cui il protrarsi della querelle tra le due aziende statunitensi potrebbe portare quella di Cupertino a questa decisione drastica.

‎Qualcomm del resto ha smesso di condividere il software di prova necessario già all'inizio dell'anno, dopo che Apple ha avviato una causa con annessa richiesta di risarcimento per 1 miliardo di dollari. Il tema del contendere sono le licenze di brevetti essenziali, che Qualcomm avrebbe fatto pagare più di quanto lecito.

Secondo il WSJ, tuttavia, i piani di Apple su Qualcomm potrebbero sempre cambiare, visto che manca ancora moltissimo prima che lo sviluppo dei nuovi modelli imponga una scelta definitiva. Apple inoltre solitamente preferisce avere sempre almeno due fornitori di componenti chiave per i suoi dispositivi, così da poter avere più margine per negoziare.

doubling battery power of consumer electronics wide image

Questo potrebbe quindi spingere la casa della Mela morsicata ad estendere comunque i propri accordi commerciali con MediaTek, a prescindere dalla decisione finale che prenderà sui propri rapporti con Qualcomm, mentre con Intel i rapporti sono già stati avviati visto che gli attuali iPhone 8 e iPhone X usano in parte anche i chip del colosso di Santa Clara.

Tutto è nato dal fatto che secondo la FTC (Federal Trade Commission) Qualcomm avrebbe avuto un comportamento anti-competitivo nel tentativo di monopolizzare il settore dei semiconduttori, impedendo in particolare ad Apple nei cinque anni precedenti di collaborare con altri competitor, imponendo termini di licenza troppo onerosi e anti-competitivi.  

pic 116

Apple ha quindi fatto causa per 1 miliardo di dollari, mentre Qualcomm ha tentato di bloccare l'importazione di iPhone negli Stati Uniti e la loro vendita e produzione in Cina. Insomma, i rapporti non sono esattamente idilliaci e il divorzio potrebbe essere una ritorsione abbastanza scontata, anche viste le decisioni prese in passato dalla stessa Apple, che hanno portato l'azienda ad affrancarsi il più possibile da Samsung.


Tom's Consiglia

Acquistare adesso un iPhone 7 è molto conveniente, visto che si trova ormai scontato del 29%.