Android

Apple: addio ai router Wi-Fi, stop alla serie AirPort

Apple ha posto la parola fine alla produzione dei dispositivi della gamma AirPort. L'annuncio è arrivato attraverso un comunicato dell'azienda di Cupertino diffuso dal noto portale 9to5Mac. Il gigante californiano sembra dunque intenzionato a uscire dal mercato dei router Wi-Fi e dell'archiviazione di rete su supporti fisici, settori che, negli ultimi anni, hanno subito un profondo cambiamento.

AirPort Express, AirPort Extreme e AirPort Time Capsule (nelle versioni da 1 TB e da 2 TB) non saranno dunque più prodotti, ma potranno essere ancora acquistati tramite Apple Store (sia portale online che negozi fisici) e rivenditori autorizzati, fino ad esaurimento scorte. Una decisione che era nell'aria da molto tempo.

Airportlineup

"Stiamo interrompendo la linea di prodotti Apple AirPort. Saranno ancora disponibili su Apple.com, nei negozi fisici Apple e presso i Rivenditori Autorizzati sino a quando vi saranno scorte", questa la nota rilasciata direttamente dall'azienda di Cupertino, che lascia poco spazio ai dubbi.

L'avvento dei servizi cloud, tra i quali figura anche iCloud della stessa Apple, ha inevitabilmente fatto passare in secondo piano dispositivi come AirPort Time Capsule. La possibilità di archiviare online una quantità potenzialmente illimitata di file, potendoli peraltro avere sempre a disposizione tramite smartphone, ha inevitabilmente conquistato gli utenti.

icloud 640x427

Discorso differente per il settore dei router Wi-Fi. Quando Apple ha commercializzato per la prima volta la linea AirPort, il contesto di mercato era profondamente diverso da quello attuale. Oggi la concorrenza è molto elevata, e alcuni competitor hanno dimostrato di essere in grado di realizzare prodotti di alto livello, probabilmente con un miglior rapporto qualità/prezzo.

Chissà che Apple possa tornare in questi settori in futuro, magari attraverso dispositivi in grado di portare una reale innovazione. In ogni caso, viste le tante alternative sul mercato, l'azienda di Cupertino suggerisce di tenere bene a mente alcuni parametri nell'eventuale scelta di un prodotti di terze parti: il supporto allo standard wireless IEEE 802.11ac, la cifratura WPA2 Personal (AES),  la tecnologia MIMO o MU-MIMO.


Tom's Consiglia

iPhone X, nella versione da 64 GB e colorazione Silver, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon con 200 euro di sconto rispetto al prezzo di listino.