Apple

Apple, al via i test per la connettività 5G sugli iPhone

Apple ha avviato i test per per la connettività 5G, da integrare sui prossimi iPhone. A riferirlo è la nota testata Business Insider, che ha rivelato come l'azienda di Cupertino abbia ufficialmente presentato la richiesta presso la FCC (Federal Communications Commition) per cominciare le prove in questione, che avranno una durata non superiore ai 12 mesi. Si concretizza dunque la possibilità di vedere il 5G integrato negli smartphone della mela a partire dal 2018.

Apple avrebbe in programma di testare le bande 5G tra i 28 e i 39 GHz, servendosi delle tecnologie di Rohde & Schwarz, A.H. Systems e Analog Devices. Le prove saranno effettuate presso Yosemite Drive a Milpitas in California e presso la Mariani Avenue di Cupertino, accanto all'attuale campus.

5G Apple
iPhone 7 e 7 Plus, attuali top gamma Apple con connettività LTE

Una strategia che si va ad affiancare a quella degli operatori telefonici statunitensi, che prevedono, entri il 2020, di coprire con la connettività 5G buona parte del territorio degli Stati Uniti. Considerando la durata dei test Apple che, come detto, non supererà i 12 mesi, gli iPhone del 2018 potrebbero davvero essere i primi a integrare questa soluzione.

Leggi anche: Cos'è il 5G, come funziona e quandi arriverà

La connettività 5G rappresenta un netto passo in avanti rispetto al 4G. Si parla infatti di una velocità in download che, sulla carta, potrebbe toccare i 10 Gbps. Ovviamente, come del resto già avvenuto con lo standard LTE, è molto probabile che la velocità reale sia di fatto inferiore a questo dato.

5G Apple
La connettività 5G coinvolgerà diversi settori

In ogni caso, è bene sottolineare come il 5G rappresenti più di una semplice evoluzione del 4G. Basti pensare ad alcune realtà che sono tra i principali promotori di questo standard, per comprendere l'importanza della sua adozione. Pensiamo, solo per operare un esempio, a Facebook.

Mark Zuckerberg, che negli ultimi anni sta puntando molto sulla realtà virtuale, vede nella connettività 5G un'opportunità per arricchire l'esperienza d'utilizzo dell'utente anche su mobile, soprattutto in ambito gaming, che potrà sfruttare l'incredibile latenza di questo nuovo standard che dovrebbe aggirarsi attorno ai 3 ms.

5G velocità
Confronto tra le velocità in download di 3G, 4G e 5G

Non solo, ma la diffusione del 5G potrebbe agevolare l'esplosione del settore della guida autonoma, garantendo anche alle automobili un'integrazione semplice ed efficace della connettività mobile. In tal senso, la scelta di Apple di testare la banda 28 GHz potrebbe non essere casuale, visto che è quella deputata alle trasmissioni tra terra e spazio.

Insomma, un mosaico complesso che potrebbe vedere i primi tasselli inseriti nel 2018, con la presentazione dei primi iPhone con integrata la connettività 5G. Sarà dunque molto interessante verificare lo sviluppo dei test Apple che, come spesso accade, potrebbe accaparrarsi un importante vantaggio strategico rispetto ai diretti concorrenti.


Tom's Consiglia

iPhone SE è la risposta Apple alla tendenza del mercato ad aumentare le dimensioni dello schermo. Uno smartphone dalle dimensioni contenute senza rinunciare alle prestazioni.