Android

Apple e Samsung minacciate dall’Oppo dei popoli

La cinese Oppo si sta facendo strada a spallate e ormai insidia i grandi del settore. In un mercato come quello cinese, che dall'inizio dell'anno ha perso il 5% circa, questo marchio invece continua a crescere e oggi è il primo in Cina e quarto nelle classifiche mondiali.

Prima di Oppo ci sono i soliti noti: Samsung, Apple e Huawei. Tre nomi pesantissimi che di certo Oppo non agguanterà in tempi brevi, ma di sicuro la strategia di questa società sta pagando visto che le vendite sono cresciute del 337% su base annuale (dati di giugno, rilevati da Counterpoint Technology Market Research) e oggi ha una quota del mercato cinese pari al 22,9%. Ancora più importante, per la prima volta ha battuto, per crescita, tanto Huawei (17,4%) quanto Apple.

oppo

A differenza di alcuni concorrenti, Oppo ha optato per la distribuzione tradizionale, vale a dire nei negozi, invece che su quella online – rinunciando quindi a quel rapporto diretto con i clienti che ha fatto la fortuna di OnePlus, tra gli altri. Oppo vende in questo modo circa il 70% dei suoi smartphone.

Certamente ha contribuito in buona parte anche la buona qualità e l'ottimo design dei dispositivi, che pure sono stati criticati per un'eccessiva somiglianza con gli iPhone. In ogni caso il recente Oppo R9 ha riscosso un grande successo presso il pubblico cinese.

Da rilevare che anche Vivo è cresciuta notevolmente, portando la propria quota del mercato cinese al 12%, piazzandosi al terzo posto nel mese di giugno 2016. È importante perché tanto Vivo quanto Oppo sono proprietà di BBK Electronics, che quindi possiede gli unici due marchi che sono riusciti a crescere nel mese preso in considerazione.