Apple

Apple: fatturato da 64 miliardi di dollari nel Q4 2019, volano i servizi

Come promesso, Apple ha pubblicato i risultati finanziari relativi al quarto trimestre fiscale del 2019 conclusosi il 28 settembre. C’è di che sorridere a Cupertino dove il Q4 è stato chiuso con un fatturato di 64 miliardi di dollari battendo le previsioni degli analisti. Dati che si traducono in un +2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I risultati sopra le attese hanno spinto i titoli della casa di Cupertino fino al 3% nelle contrattazioni after-hours.

L’utile netto si è attestato a 13,68 miliardi che corrispondo a 3,08 dollari per azione contro i 2,84 dollari attesi dagli analisti. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 60% delle entrate del trimestre. Come ben sappiamo, Apple non fornisce più dati di vendita unitari per iPhone, iPad e Mac ma solo sui vari segmenti.

Credit - Business Insider

A quanto pare, la nuova generazione di iPhone 11 sembra vender bene contro ogni aspettativa. Le entrate derivanti dalla vendita di iPhone sono passate a 33 miliardi di dollari dai 26 miliardi del trimestre precedente. Numeri comunque in calo rispetto allo stesso periodo del 2018 scesi del 9% su base annua. C’è da sottolineare che gli iPhone 11 sono arrivati sul mercato solo 8 giorni prima della fine del trimestre in questione. Gli iPad restano fermi a 5 miliardi, mentre i servizi continuano a crescere toccando i 12,5 miliardi di dollari e rappresentando circa il 20% delle entrate totali di Apple.

Il business dei dispositivi indossabili, della smart home e degli accessori di Apple è cresciuto di oltre il 50% su base annua. Con 6,5 miliardi di dollari, la divisone ha fatto meglio degli iPad e si sta avvicinando al segmento Mac che ha totalizzato 6,9 miliardi di dollari. Il colosso californiano non ha fornito dettagli sui singoli prodotti, come Apple Watch e AirPods.

Tuttavia, molti servizi dipendono dall’iPhone e – in quanto tale – lo smartphone di Cupertino rimane un protagonista importante per le attività di Apple. La società prevede che l’iPhone tornerà a crescere nel 2020, anno in cui ci si aspetta il lancio degli iPhone 5G e dell’economico iPhone SE 2. Per il primo trimestre fiscale del 2020, Apple prevede entrate comprese tra 85,5 e 89,5 miliardi di dollari, un margine lordo tra il 37,5% e il 38,5%, spese operative tra 9,6 e 9,8 miliardi e un’aliquota fiscale di circa il 16,5%.

iPhone 11 nella versione con 64 GB di memoria interna è disponibile all’acquisto su Amazon tramite questo link.