Tom's Hardware Italia
Android

Apple Maps farà paura, 4.000 sviluppatori per migliorarlo

Apple continua a puntare sui mercati emergenti. Dopo lo sbarco in Cina di alcuni anni fa, ora è il turno dell'India. L'azienda di Cupertino infatti ha appena inaugurato dei nuovi uffici ad Hyderabad, dove ospiterà 4000 sviluppatori che lavoreranno sull'app Maps.

I Paesi emergenti sono il futuro per le aziende hi-tech, sia in termini di mercati ancora ampiamente da esplorare sia come serbatoio di sviluppatori, ingegneri e altre figure professionali. Apple ha mostrato ancora una vota di essere lungimirante, annunciando proprio in queste ore l'apertura di nuovi uffici proprio in India, a Hyderabad, per ospitare ben 4000 sviluppatori, che lavoreranno su Maps.

La struttura è ospitata presso il Waverock SEZ campus e presto sarà seguita da un nuovo hub, questa volta situato a Bangalore e dedicato invece allo sviluppo di iOS. Presto inoltre nel Paese arriveranno i primi Store ufficiali.

apple

Il CEO Tim Cook, attualmente impegnato in un tour dell'India dopo un impegno in Cina dove ha investito 1 miliardo di dollari in una compagnia locale di condivisione di passaggi in auto (ride-sharing), ha dichiarato: "Apple si concentra sulla realizzazione dei migliori prodotti e servizi al mondo e siamo entusiasti di aprire questo nuovo ufficio a Hyderabad che si focalizzerà sullo sviluppo di Mappe. Il talento in quest’area è incredibile e non vediamo l'ora di ampliare i nostri rapporti e avvicinare nuovi partner e università alle nostre piattaforme, mentre espandiamo le nostre attività."

L'India del resto è una delle nazioni che più sta investendo dal punto di vista tecnologico e che già da anni produce ingegneri e sviluppatori di altissimo livello. Non a caso l'annuncio arriva a un paio di giorni di distanza dalla notizia del lancio dell'ultimo satellite parte del proprio sistema di navigazione NAVIC.

Non è però chiaro se Apple potrà utilizzare localmente questo servizio proprio per il suo Maps, perché il governo non ha ancora deciso come regolamentare il modo in cui le aziende e i servizi debbano rappresentare i dati sulle mappe.