Tom's Hardware Italia
Apple

Apple, nuovo trimestre da record grazie all’iPhone X

Anche il terzo trimestre dell'esercizio fiscale Apple si chiude con una crescita in doppia cifra: è la quarta volta di seguito e infatti il titolo vola in Borsa, dove durante le contrattazioni after hours è arrivato a guadagnare il 2,13 %. A fare da traino come sempre sono le vendite degli iPhone, soprattutto dei costosi […]

Anche il terzo trimestre dell'esercizio fiscale Apple si chiude con una crescita in doppia cifra: è la quarta volta di seguito e infatti il titolo vola in Borsa, dove durante le contrattazioni after hours è arrivato a guadagnare il 2,13 %. A fare da traino come sempre sono le vendite degli iPhone, soprattutto dei costosi iPhone X: una benedizione nel breve termine per l'azienda di Cupertino, ma una incognita in quello medio e lungo in un mercato stagnante come quello occidentale. Per questo sono incoraggianti i segnali di crescita costante provenienti da due settori cruciali per il futuro come wearable e servizi.

Dando uno sguardo ai numeri vediamo che Apple ha venduto complessivamente nell'ultimo trimestre 41,3 milioni di iPhone e 11,55 milioni di iPad, rimasti stabili quindi anno su anno (erano 114 milioni nel terzo trimestre 2017). In realtà Apple non ha venduto molti più iPhone rispetto allo scorso anno (appena l'1% in più), ma a fare la differenza è il prezzo di vendita medio più elevato, grazie appunto agli iPhone X.

iphone x

Le vendite di Apple Watch e AirPods sono aumentate invece del 60 %, mentre Apple Music, App Store, Apple Pay e iCloud pesano complessivamente 9,55 miliardi di dollari. L'unica nota stonata sono i Mac, ancora una volta in segno negativo: nello stesso periodo dello scorso anno infatti se ne vendettero 4,5 milioni mentre ora siamo a 3,7.

"La nostra forte performance aziendale ha portato a una crescita del fatturato in ciascuno dei nostri segmenti geografici, con un utile netto di 11,5 miliardi di dollari e un flusso di cassa operativo di 14,5 miliardi di dollari", ha spiegato al Financial Times il direttore finanziario Apple Luca Maestri. Positive infine anche le stime per il quarto trimestre, sempre in crescita.

Ora dunque non resta che attendere l'autunno e l'arrivo dei nuovi iPhone e Apple Watch. Su questi ultimi c'è molta attesa proprio per le speranze riposte dall'azienda sul settore wearable come possibile soluzione alla dipendenza da smartphone. Secondo alcuni analisti però con l'arrivo dei nuovi Samsung Galaxy Watch e Google Pixel Watch e Fitbit e Garmin sempre più agguerrite e in crescita, la battaglia si farà sempre più difficile per Apple.


Tom's Consiglia

L'iPhone X da 64 GB resta sempre molto costoso, ma su Amazon lo trovate comunque a un prezzo inferiore di oltre 200 euro rispetto a quello di listino.