Cuffie, auricolari e accessori

Apple potrebbe eliminare il marchio Beats e soffermarsi su AirPods

Secondo alcune recenti indiscrezioni, Apple potrebbe decidere di eliminare il marchio Beats, acquistato nel 2014 per 3 miliardi di dollari. Il colosso di Cupertino potrebbe sfruttare la tecnologia acquisita circa 6 anni fa per migliorare i prossimi modelli di AirPods.

L’ipotesi è basata su alcuni indizi. Prima di tutto, l’azienda sembrerebbe voler ridurre l’inventario dei dispositivi Beats. Alcuni prodotti, tra cui Totally Wireless Powerbeats Pro (lanciato da meno di un anno e disponibile su Amazon) è attualmente scontato nel sito web ufficiale (50 dollari in meno rispetto al precedente costo). Lo stesso discorso vale per Beats Solo Pro (disponibili su Amazon). I dipendenti Apple possono usufruire di uno sconto del 40% su tutti i prodotti di marchio Beats.

Secondo Jon Prosser, il colosso starebbe lavorando a nuovi modelli di AirPods. Questa ipotesi non ci coglie certamente di sorpresa, dato che gli auricolari hanno ottenuto un ottimo successo. Basti pensare che si prevedevano oltre 85 milioni di vendite durante il 2020 (anche se la previsione potrebbe non rivelarsi esatta a causa del Covid-19).

Secondo alcune indiscrezioni, Apple potrebbe lanciare AirPod X, degli auricolari wireless collegati tra di loro da un cavo (un po’ come BeatsX, disponibili su Amazon) e AirPods Pro Lite, una variante meno costosa delle fortunate cuffie. Non ci resta che attendere e scoprire il futuro del marchio originariamente fondato da Dr. Dre e Jimmy Iovine.

Gli auricolari Apple AirPods di seconda generazione sono disponibili all’acquisto su Amazon. Li trovate a questo indirizzo.