Smartwatch

Apple rallenta la produzione dei Watch: problemi con il Taptic Engine

Apple non riesce a far fronte alla domanda di Watch ma è costretta a rallentare la produzione a causa di un problema con un fornitore del suo attuatore lineare Taptic Engine. Il Wall Street Journal racconta che il meccanismo integrato nei nuovi smartwatch, che produce il feedback tattile sul polso, è realizzato da due aziende: la giapponese Nidec Corp. e la cinese AAC Technologies Holdings.

taptic
Taptic Engine

Il primo fornitore non ha dato problemi mentre i componenti del secondo hanno confermato un difetto che nel tempo potrebbe portare a rottura. Le fonti del quotidiano statunitense dicono che probabilmente Apple non ha neanche distribuito i Watch difettosi, e questo potrebbe giustificare ulteriormente la bassa disponibilità di prodotti. KGI Securities proprio recentemente ha stimato prenotazioni globali pari a 2,3 milioni di unità.

Oggi Nidec Corp. è diventato di fatto il principale fornitore ma per incrementare la produzione ci vorrà del tempo. Il Taptic Engine funziona grazie a un motorino che muove avanti e indietro una piccola asticella: da lì la vibrazione che sembra un gentile tocco e che consente anche di sentire il battito cardiaco emulato di un'alta persona. Probabilmente il difetto si nasconde proprio qui.

Il caso del Taptic Engine è scoppiato la scorsa settimana quando più fornitori Apple si sono sentiti richiedere di rallentare la produzione fino a giugno. Una stranezza se si considera che la stessa azienda recentemente ha ammesso di avere i magazzini inadeguati per far fronte alle richieste.

L'unica via di uscita parrebbe essere quella di aggiungere alla taiwanese Quanta Computer l'amica Foxconn – che in questi mesi avrebbe iniziato a testare la possibilità di produrre anche gli Watch (non prima di fine 2015).