Tom's Hardware Italia
Apple

Apple riduce il prezzo di HomePod: colpa della concorrenza Amazon?

Il prezzo ufficiale di Apple HomePod passa a 299 dollari, rispetto a 349 di listino. L'azienda di Cupertino già a lavoro sulla seconda generazione?

Apple ha tagliato di 50 dollari il prezzo di HomePod, portandolo dunque a 299 dollari contro i 349 di listino. Una scelte che sembrerebbe essere collegata all’andamento sul mercato del proprie speaker smart, frenato dalla forte concorrenza della gamma Echo di Amazon. Il colosso dell’e-commerce ha puntato soprattutto sul rapporto qualità/prezzo, una scelta che inevitabilmente sta pagando in termini di market share.

Non è così comune assistere a una diminuzione ufficiale del prezzo di un prodotto dell’azienda di Cupertino, soprattutto senza che ne venga presentata una nuova generazione. Un caso simile a questo di HomePod è capitato con Apple TV di terza generazione, inizialmente posizionata a 99 dollari e successivamente ricollocata a 69 dollari, con il modello successivo presentato 6 mesi dopo.

È probabile che Apple sia a lavoro su una nuova versione del proprio speaker smart, magari da immettere sul mercato proprio nel corso del 2019. Non ci sono dubbi comunque sul fatto che HomePod abbia sofferto diversi fattori, fra cui una commercializzazione poco capillare (soprattutto rispetto agli standard del gigante statunitense) e uno sviluppo di SIRI che si è fondamentalmente arrestato da qualche anno.

Negli Stati Uniti, pur avendo Apple conquistato una quota mercato rilevante nel settore degli smart speaker, a dominare sono gli Echo di Amazon, così come avviene anche a livello globale. Del resto, l’azienda guidata da Jeff Bezos mette a disposizione un’ecosistema che non ha praticamente eguali, oltre a tutta una serie di offerte che, unitamente al prezzo già contenuto degli speaker, rendono l’acquisto ancora più conveniente.

Amazon Echo Dot è in offerta ad appena 34,99 euro. Lo trovate a questo link.