Apple

Apple: i visori AR e VR introdurranno una tecnologia olografica?

Apple starebbe lavorando a una tecnologia olografica per i suoi visori AR e VR. Queste indiscrezioni, diffuse da AppleInsider, farebbero quindi intendere che la società starebbe lavorando duramente per proporre ai consumatori dei prodotti di alta qualità.

Solo poche settimane fa, un brevetto dedicato agli occhiali per la realtà aumentata era apparso online, suggerendo che essi sarebbero potuti arrivare già nel 2020. Altre indiscrezioni hanno invece introdotto due nuove possibili date: 2022 e 2023. Qualunque sia l’anno del rilascio, sembrerebbe che Apple stia lavorando attivamente a questi rivoluzionari dispositivi.

Il grafico che spiega il funzionamento di questa tecnologia.

La società di Cupertino starebbe cercando una soluzione per risolvere i problemi causati dalla presenza di display e obiettivi. Le alterazioni dei componenti potrebbero infatti far aumentare il prezzo e la dimensione dei visori. Inoltre, posizionare gli elementi a una distanza abbastanza importante dal volto causerebbe una pressione che potrebbe rendere l’esperienza non molto piacevole.

Per risolvere queste problematiche, Apple dovrebbe diminuire i componenti inclusi. Per farlo, stando alle ultime indiscrezioni, starebbe progettando un sistema di guide d’onda che trasferirebbe la luce da un sistema ottico agli occhi dell’utente.

Sarebbero, quindi, degli elementi ottici olografici, capaci di far diminuire nettamente la quantità di componenti necessari e il peso del tanto atteso visore.

Apple iPhone 11, con 64 GB di memoria interna, è disponibile all’acquisto su Amazon, con uno sconto speciale. Lo trovate a questo indirizzo.