Tom's Hardware Italia
Android

ASUS IFA 2019: tutte le novità annunciate

Tutti i prodotti presentati da ASUS nella conferenza tenuta a margine di IFA 2019. Spiccano il ROG Phone 2 e i nuovi dispositivi della gamma ProArt.

Conferenza ricca di annunci quella tenuta da ASUS a Berlino a margine di IFA 2019. L’azienda taiwanese quest’anno è certamente tra le protagoniste assolute della fiera tedesca: dall’arrivo in Europa dell’attesissimo ROG Phone 2 al nuovo smartwatch VivoWatch SP, senza dimenticare gli ZenBook Pro Duo – che finalmente arrivano sul mercato dopo averli visti al Computex 2019 – e i dispositivi della neonata famiglia ProArt. Insomma, ce n’è per tutti.

ASUS ROG Phone 2

Non è una novità assoluta, visto che è stato presentato a Taiwan a fine luglio. Le versioni di ROG Phone 2 che arrivano in Italia però sono leggermente rivisitate a livello estetico rispetto a quella annunciata in patria da ASUS e possono contare su 12 Gigabyte di RAM abbinati a 512 GB (Elite Edition) o addirittura 1 Terabyte (Ultimate Edition) di memoria interna.

Snapdragon 855+, display AMOLED da 6,59 pollici con risoluzione di 1.080 x 2.340 pixel HDR10, batteria da 6.000 mAh (ricarica rapida a 30W), doppia fotocamera posteriore con sensore principale da 48 Megapixel Sony IMX586. Un vero smartphone top di gamma, con ovviamente una serie di soluzioni pensate appositamente per il gaming.

Tra queste, importante ricordare il refresh rate dello schermo a 120 Hz (tempo di risposta 1 ms), il sistema di raffreddamento GameCool II con camera di vapore 3D, i due speaker stereo frontali, una gamma di accessori che ne esaltano l’utilizzo con i titoli videoludici. Il tutto senza dimenticare le partnership con alcune tra le principali software house del gaming mobile come come Blazing Games Inc., Capcom, Gameloft, MADFINGER Games e Pixelbite.

Già disponibile in pre-ordine su ASUS eShop, ASUS ROG Phone II – Elite Edition sarà in vendita da fine settembre presso gli ASUS Gold Store e – in anteprima retail – presso Unieuro, ad un prezzo di 899 euro. La Ultime Edition invece sarà disponibile in esclusiva assoluta su ASUS eShop nel quarto trimestre del 2019 (presumibilmente tra ottobre e novembre) a un prezzo di 1.199 euro.

Maggiori dettagli nella nostra anteprima direttamente da Berlino.

ASUS VivoWatch SP

Ha una spiccata vocazione sportiva il nuovo VivoWatch SP di ASUS. L’azienda taiwanese ha infatti riposto particolare attenzione al concetto di salute, integrando i sensori ECG e PPG coadiuvati dalla tecnologia proprietaria HealthAI. Lo smartwatch è dunque in grado di monitorare 24 ore su 24, e in tempo reale, i principali parametri relativi al proprio
stato di benessere, tra cui frequenza cardiaca, livello di ossigenazione del sangue, indice di attività nervosa autonoma (ANS – Autonomic Nervous System age), livello di stress e pressione sanguigna. Ma non è tutto.

Un sensore GPS integrato consente agli utenti di tenere traccia degli allenamenti all’aperto e di analizzarli in seguito grazie all’app ASUS HealthConnect, completa di mappe, statistiche di attività (come velocità, distanza,
durata e ritmo di allenamento) e disponibile sia per Android che per iOS. Inoltre, grazie alla funzione di coaching, gli utenti possono impostare il proprio ritmo di allenamento, così che il VivoWatch SP possa monitorare la velocità di chi lo indossa durante la corsa, fornendo avvisi attraverso vibrazione in tempo reale se si supera o si scende al di sotto del ritmo impostato.

Inoltre, un altimetro incorporato e un monitor per le pulsazioni, non solo informano chi lo indossa della quota attuale o dell’eventuale incremento, ma segnalano anche la saturazione dell’ossigeno, caratteristica particolarmente utile per escursionisti e scalatori per suggerire loro il momento di riposare e riprendere fiato. Lo smartwatch è anche
impermeabile fino a 50 metri di profondità (5 ATM), è dotato di un cinturino a sgancio rapido (standard 22 mm) e, secondo quanto dichiarato da ASUS, dovrebbe garantire un’autonomia fino a 14 giorni.

Attendiamo informazioni ufficiali dall’azienda taiwanese in merito a prezzi e disponibilità.

Gamma ProArt

Come suggerito dal nome, si tratta di una famiglia di dispositivi pensata appositamente per i creativi. Il lancio del primo display ProArt risale al 2011, e sin da quel momento ASUS ha posto particolare attenzione all’evoluzione del workflow legato alla creazione di contenuti in ambiti quali la fotografia e la videografia, senza trascurare le nuove soluzioni per i progettisti 3D, per gli sviluppatori di videogiochi e per i professionisti di tutte le altre discipline creative.

In occasione di IFA 2019 sono ben quattro i nuovi dispositivi della gamma ProArt. Il primo di questi è il Display PA32UCG, il primo al mondo HDR 1600 a 120 Hz e frequenza di aggiornamento variabile. Dotato di risoluzione 4K e retroilluminazione mini LED, è ovviamente pensato per i professionisti, al fine di poter supportare i workflow più impegnativi tipici di registi, broadcaster e sviluppatori di videogiochi.

ProArt Display PA32UCG è pre-certificato VESA per DisplayHDR 1400, lo standard più recente ed elevato del settore per le prestazioni HDR. Al di sotto del pannello troviamo 1.152 mini LED retroilluminati con local dimming, che consentono una luminosità full-screen di 1.000 nits, un picco di luminosità di 1.600 nits e un rapporto di contrasto di 1.000.000:1. Non manca il supporto a tutti i principali standard HDR, tra cui Dolby Vision, Hybrid Log-Gamma e HDR10.

ASUS ha inoltre integrato la tecnologia quantum dot, che offre una copertura dello spazio colore DCI-P3, Adobe RGB, sRGB, Rec 709 e Rec 2020. Grazie ad una profondità del colore reale di 10 bit e un processo di pre-calibrazione del colore di fabbrica a tre livelli, ProArt Display PA32UCG si presta particolarmente a tutti quegli ambiti in cui è necessaria una riproduzione dei colori particolarmente accurata (Delta-E <1).

L’Adaptive-Sync consente una frequenza di aggiornamento variabile (VRR) di 48–120Hz che elimina artefatti visivi, tearing e motion blur. Infine, per quanto riguarda la connettività, l’azienda taiwanese ha integrato due porte Thunderbolt™ 3, una DisplayPort e tre porte HDMI, nonché un hub USB integrato che collegare un’ampia varietà di dispositivi e godere anche della massima velocità di trasferimento con memorie esterne. Attendiamo informazioni circa prezzi e disponibilità.

Accanto al display, ASUS ha svelato anche una nuova linea di laptop appartenente alla gamma Pro Art, composta dallo Studio Book One e dallo Stubio Book Pro X. Figlia della partnership con Nvidia in relazione al nuovo design di riferimento per workstation mobile (trovate tutti i dettagli tecnici nel nostro articolo di approfondimento), si tratta dei primi dispositivi dotati della scheda grafica Nvidia Quadro RTX (6000 per il primo modello e 5000 per il secondo).

Entrambi sono alimentati dai più recenti processori Intel Core i9 di nona generazione, coadiuvati da un sistema di raffreddamento caratterizzato da un modulo termico in lega di titanio ottimizzato per un migliore flusso di ingresso e scarico dell’aria. Inoltre, i componenti che generano calore, tra cui CPU, GPU e sistemi termici, sono posizionati dietro il display al fine di garantire un uso confortevole, anche se posizionato sulle ginocchia dell’utente.

Il display ha risoluzione 4K UHD ed è convalidato PANTONE. Ha una frequenza di aggiornamento di 120Hz superveloce, rapporto schermo-corpo dell’84%, supporta la gamma Adobe RGB al 100% del display e la classificazione Delta-E <1. Lo StudioBook Pro X integra inoltre lo ScreenPad 2.0 di ASUS, un touchscreen secondario interattivo, che abbiamo già avuto modo di conoscere con gli ZenBook Pro Duo.

Attendiamo informazioni circa prezzi e disponibilità, mentre per tutti gli aspetti tecnici e le prime impressioni fate riferimento alla nostra anteprima realizzata direttamente a Berlino.

Infine, la gamma ProArt si arricchisce anche della Station D940MX, ovvero un computer desktop compatto progettato per content creator e professionisti del mondo dei media. Dotato di uno chassis con una capienza di 8 litri, integra una scheda logica dual-sided per ospitare il processore Intel Core i9 di nona generazione con memoria DDR4 da 26 GB a 64 GB, memoria NVIDIA Quadro RTX ™ 4000 o NVIDIA GeForce RTX  2080 Ti, doppio storage con SSD PCIe da 512 GB e HDD da 1 TB.

ProArt Station D940MX utilizza un avanzato sistema di dissipazione ibrido per far fronte all’accumulo di calore all’interno del suo compatto chassis. Il sistema incorpora una camera di vapore 2D e tubi di calore per ridurre le temperature interne fino a 6,8 ° C.  Nonostante il suo potente sistema di raffreddamento dovrebbe essere silenzioso, visto che ASUS parla di meno di 19 dB di rumore in situazione di inattività ed un massimo di 37 dB nei momenti di
massimo utilizzo. Anche in questo caso, attendiamo notizie su prezzi e disponibilità.

ZenBook Pro Duo UX581 e UX481

I due notebook equipaggiati con lo ScreenPad Plus (il secondo display integrato al di sopra della tastiera) li abbiamo già conosciuti in occasione del Computex 2019. ASUS ha però finalmente fornito maggiori dettagli in merito alle configurazioni tecniche. L’UX581 (modello da 15 pollici) potrà infatti contare su processore fino a Intel Core i9 di nona generazione, fino a 32GB di RAM, fino a 1 TB di storage tipo SSD, su una scheda grafica Nvidia GeForce RTX 2060, oltre ad un display da 15.6 pollici con risoluzione 4K UHD (3840 x 2160) convalidato PANTONE e un touchscreen OLED HDR con certificazione VESA DisplayHDR TrueBlack500.

Per quanto riguarda invece l’UX 481, abbiamo un processore fino a Intel Core i7 di decima generazione, scheda grafica GeForce MX250, display Full-HD NanoEdge convalidato PANTONE e ScreenPad Plus Full-HD. Esattamente come il fratello maggiore, integra una connettività ultra-veloce grazie all’Intel Wi-Fi 6 (Gig+).

Come ha avuto modo di raccontarci Massimo Merici, Business Development Manager PC di ASUS Italia, l’azienda taiwanese punta in maniera importante su questi due notebook. In particolare, lo ScreenPad sembra destinato a caratterizzare i laptop del brand non solo sulla fascia alta, almeno in ottica futura. Una caratteristica estetica e funzionale che siamo molto curiosi di testare nell’utilizzo quotidiano.

Provvederemo ad aggiornare l’articolo con prezzi e disponibilità per il mercato italiano non appena ci verranno comunicati.

Seguite con noi tutte le novità annunciate a IFA 2019 all’interno della nostra pagina speciale.

ASUS ZenFone 6, smartphone top di gamma con fotocamera rotante, è disponibile in offerta attraverso Unieuro.