Android

Asus scommette su Zenfone 2 per vendere 30 milioni di smartphone

Asus prevede di vendere ben 30 milioni di smartphone nel corso del 2015. Lo ha affermato il presidente di Asustek Jonney Shih, specificando anche che di questi circa 10 milioni dovrebbero finire nelle mani dei consumatori asiatici.

Asus Zenfone 2

Si tratta di una previsione al rialzo, visto che lo stesso Shih solo poche settimane fa parlava di 25 milioni di prodotti "consegnati" – ma va sempre ricordato che quest'ultimo termine (shipment) non si traduce in persone che compreranno gli smartphone Asus. Si parla più che altro di smartphone che lasceranno i magazzini diretti ai negozi di tutto il mondo, dopodiché non è dato sapere se qualcuno li comprerà, né quando.

Dettagli numerici a parte, è chiaro che Asus punta molto sul nuovissimo ZenFone 2, uno dei pochi smartphone Android basati su piattaforma Intel Atom, quindi X86. Abbiamo saputo proprio qualche giorno fa che l'azienda taiwanese ha scelto una strategia aggressiva, e propone il migliore dei modelli a solo 350 euro – tra l'altro con una cover in regalo.

Il nuovo Zenfone 2 in effetti è un prodotto più che invitante. Lo abbiamo visto al Mobile World Congress 2015 di Barcellona e ora non vediamo l'ora di riceverlo per un test. E a giudicare dai commenti sono molti i lettori di Tom's Hardware interessati a questo prodotto. Non mancano, comunque, quelli che nutrono ancora qualche dubbio riguardo alle prestazioni degli Intel Atom in abbinamento con Android.

Voi cosa ne pensate, Asus riuscirà davvero a vendere 30 milioni di smartphone entro la fine di quest'anno, oppure quella di Shih è una speranza che s'infrangerà sul duro muro della realtà?