Android

BlackBerry 10 si presenta come l’ultima speranza di RIM

BlackBerry 10 si mostra finalmente in video. La speranza di RIM per non perdere ulteriore terreno dalla concorrenza è stata svelata e promette di rilanciare un’azienda che sta soffrendo la carica degli smartphone full-touch Android e dell’iPhone.

Il nuovo sistema operativo, su base QNX come il software del Playbook, è completamente multitasking ed è dotato di un’interfaccia innovativa. Proprio per far capire il nuovo corso non è un caso che sia stato mostrato su un prototipo completamente touchscreen, anche se RIM ha già fatto sapere che realizzerà anche modelli con la classica tastiera fisica. Questo dispositivo è dotato di uno schermo da 4,2 pollici (1280 x 768 pixel), 16 GB di spazio interno e 1 GB di RAM.

Il prototipo è a disposizione degli sviluppatori che vorranno realizzare applicazioni per BlackBerry 10 (BB10) e riceverà periodici aggiornamenti fino alla data del debutto. Stranamente questo terminale non sarà aggiornato alla versione finale di BB10, ma gli sviluppatori potranno richiedere gratuitamente un modello “finale” al debutto, per cui non c’è da preoccuparsi.

RIM ha realizzato e messo a disposizione un SDK che permette di realizzare applicazioni native in C/C++, Qt Modeling Language (QML) e supporta HTML5, JavaScript e CSS. Secondo l’azienda questo strumento permetterà di fare un porting semplice delle applicazioni basate su OpenGL e grazie all’insieme di strumenti Cascades gli sviluppatori avranno a disposizione elementi standard dell’UI, proprio come Android e iOS, in modo da velocizzare il processo di creazione delle app.

Nel video di seguito si può vedere la tastiera virtuale, che offre le parole suggerite all’utente sopra ogni lettera che si scrive, questo in modo da aumentare la velocità di scrittura dei messaggi ed email. Nel filmato si vede inoltre la lista dei contatti e come l’utente possa chiamare in modo rapido. Inoltre, la piattaforma hardware può essere collegata alla TV per visualizzare contenuti sul grande schermo.

Un’altra interessante caratteristica di Blackberry 10, non mostrata però nel video, è l’applicazione fotocamera, che permette di fare “un viaggio nel tempo” consentendo all’utente di tornare nella cache della fotocamera e prendere un’immagine pochi secondi prima il vero scatto, nel caso la foto sia venuta mossa o per altre ragioni.

BlackBerry 10 includerà anche il supporto alle gesture. Con una strisciata sullo schermo sarà possibile vedere notifiche e ridurre applicazioni. I gesti permetteranno inoltre di muoversi all’interno delle app.
Insomma, un grande cambiamento in casa RIM, che cerca di uscire dall’angolo in cui è finita sia per colpa della concorrenza, ma soprattutto per via di un immobilismo lungo anni. 

Il dubbio che hanno in molti non è tanto se BlackBerry 10 sia di buon livello, ma se non arrivi troppo tardi per risollevare le sorti dell’azienda. Per ora il debutto è fissato genericamente nel corso dell’anno, e questo non fa altro che alimentare le perplessità appena descritte, se non altro perché Apple, Google e Microsoft hanno già in cantiere le nuove versioni dei propri ecosistemi mobile.