Tom's Hardware Italia
Android

BlackBerry, l’ultimo trimestre fiscale è positivo

BlackBerry forse non è ancora fuori dai guai, ma gli ultimi risultati finanziari conseguiti nel terzo trimestre fiscale hanno riportato serenità all'interno dell'azienda, che intravvede uno spiraglio di luce in fondo a quello che è stato un tunnel lunghissimo. Il merito è soprattutto di Priv.

Nelle scorse ore BlackBerry ha diffuso i risultati finanziari relativi all'ultimo trimestre fiscale appena conclusosi e finalmente è stato possibile registrare un risultato positivo, come del resto aveva già previsto la stessa azienda canadese, conscia dell'ottimo inizio di BlackBerry Priv, il primo smartphone Android based della casa della mora.

Non a caso John Chen, CEO della società, ha espresso grande ottimismo e soddisfazione in merito ai risultati conseguiti: "Sono estremamente soddisfatto delle priorità strategiche raggiunte da BlackBerry, nell'ultimo trimestre fiscale i ricavi sono cresciuti del 14%, permettendoci di investire e credere in modo particolare al settore enterprise, diversificandoci anche in altri settori. L'arrivo di Priv è stato accolto in modo molto positivo dalla nostra clientela, e nel corso dei prossimi due trimestri la sua diffusione aumenterà ancora".

Priv Devices 1

Scendendo maggiormente nel dettaglio è possibile vedere come siano migliorati sia i ricavi Non-GAAP, cioè quelli derivanti da software e servizi, sia quelli GAAP.

Nel trimestre preso in esame i primi ammontano a 557 milioni di dollari il 14% in più rispetto al trimestre precedente ma bel il 183% anno su anno e addirittura il 119% trimestre su trimestre, con una ripartizione dei ricavi del 29% per software e servizi, del 31% per tasse e servizi (SAF) e infine del 40% rappresentato da hardware e altri tipi di entrate.

I ricavi GAAP invece hanno portato nelle casse della società altri 548 milioni di dollari. Insomma, BlackBerry non sarà ancora fuori dal tunnel ma adesso sembra aver imboccato finalmente la strada giusta e i risultati positivi, destinati a migliorare ulteriormente nei prossimi trimestri, lasciano finalmente intravvedere un po' di luce.