Android

Caricabatteria unico per cellulari in Europa, si parte

Con l’anno nuovo arriveranno in Europa i caricabatteria universali per i telefoni cellulari di nuova generazione. La Commissione Europea  ha fatto sapere che diversi tra i più importanti produttori del mondo si sono impegnati a garantire la compatibilità dei caricatori per telefoni cellulari data-enabled sulla base del connettore micro-USB.

“Su mandato della Commissione europea, gli organismi europei di normalizzazione CEN-CENELEC e ETSI hanno elaborato le norme armonizzate per la fabbricazione di telefoni cellulari data-enabled compatibili con un nuovo caricatore universale. Si tratta dell’ultimo passo nello sviluppo di un caricatore globale e comune per telefoni cellulari, avviato dalla Commissione europea, dopo l’accordo del giugno 2009 tra quattordici grandi produttori di telefoni cellulari per armonizzare i caricatori destinati a telefoni cellulari data-enabled (in grado cioè di essere collegati a un computer) venduti nell’Unione europea”.

La normativa europea in vigore dal 2011 riguarda soltanto gli smartphone e i telefoni multifunzione in grado di connettersi a un computer e a Internet. L’accordo è stato firmato da Apple, Emblaze Mobile, Huawei Technologies, LGE, Motorola Mobility, NEC, Nokia, Qualcomm, Research in Motion (RIM), Samsung, Sony Ericsson, TCT Mobile (ALCATEL), Texas Instruments e Atmel.

Antonio Tajani, vicepresidente e commissario europeo per l’industria e l’imprenditoria, ha dichiarato: “Sono molto felice del fatto che gli organismi europei di normalizzazione abbiano soddisfatto la nostra richiesta di elaborare in tempi brevi le norme tecniche necessarie per produrre un caricatore per telefoni cellulari universale basato sul lavoro dell’industria. Spetta ora a quest’ultima mantenere il proprio impegno di vendere telefoni cellulari compatibili con il nuovo caricatore. Il caricatore universale semplificherà la vita ai consumatori, produrrà meno rifiuti e andrà a vantaggio delle imprese. È una situazione da cui tutti escono vincenti”.

La Commissione europea prevede che i primi caricatori comuni e telefoni cellulari compatibili con le nuove norme saranno disponibili sul mercato europeo entro i primi mesi del 2011.

ringraziamo Pino Bruno per la collaborazione