Tom's Hardware Italia
Android

Chrome per Android convince, Google prepara l’update

Chrome per Android, seppur in Beta, ha convinto gli utenti. I prossimi aggiornamenti porteranno la possibilità di visualizzare siti nelle loro versioni desktop e a pieno schermo.

Chrome per Android ha ricevuto una buona accoglienza e si prepara a crescere. Il browser di Google, per ora in Beta e non integrato in alcuna versione dell’OS mobile, sarà probabilmente aggiornato nel più breve tempo possibile per introdurre alcune funzioni chieste dagli utenti. 

La prima caratteristica invocata dagli utenti è quella di poter forzare il browser a visualizzare siti nelle loro versioni desktop piuttosto che nella sola modalità mobile – utile specie su un tablet con schermo di buone dimensioni. Si tratta di una caratteristica già presente nel browser standard di Android. 

Secondo Sundar Pichai, a capo dello sviluppo di Chrome, il browser sarà migliorato anche con una funzione Full Screen (a pieno schermo) e sarà un anno interessante per quanto riguarda lo sviluppo del prodotto, per ora limitato ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

“Finora le persone”, ha dichiarato Pichai a Cnet, “l’hanno trovato generalmente veloce. Amano la sincronia (con la versione desktop), la possibilità di passare tra schede e visivamente appare più accattivante”. Pichai ha concluso lasciando aperta la porta alla diffusione in un maggior numero di paesi, tra cui speriamo ci sarà anche l’Italia, anche se c’è chi ci sta già “giocando” dopo aver scaricato il pacchetto apk.

Chrome per Android si basa sulla stessa architettura multi-processo della versione desktop e ovviamente condivide il cuore WebKit. Integra la barra di ricerca universale (Chrome Omnibar), la visualizzazione a schede e offre supporto alle tecnologie Web moderne come l’accelerazione del rendering di elementi HTML5 Canvas, il supporto allo scroll overflow e ai video HTML5.

Il browser è dotato di una funzione chiamata Preview Link, che ingrandisce automaticamente sui link per permettere una selezione più accurata e offre anche la modalità “Incognito” che permette di navigare in modo anonimo senza salvare i dati della sessione in corso. Si prevede che raggiunta una buona maturità il browser soppianterà l’attuale versione per essere integrato in future release di Android.