Android

Comprare smartphone Xiaomi dalla Cina, come funziona?

Con la presentazione del Mi Mix ieri Xiaomi si è fatta notare parecchio, e di sicuro oggi ci sono più persone che stanno prendendo in considerazione questo marchio. Anche e soprattutto perché propone prodotti di ottima qualità, per non dire ai massimi livelli, a prezzi incredibilmente bassi.

Per avere un nuovo smartphone Xiaomi ai prezzi indicati negli articoli, tuttavia, non è sufficiente una semplice ricerca su Amazon. Perché quest'azienda non importa ufficialmente in Italia e il mercato è affidato a distributori terzi: il risultato è che i prodotti sono pochi, con prezzi anche notevolmente più alti rispetto a quelli originari. Potrebbe essere uno scambio accettabile, considerata la spedizione più veloce e meno problemi se servisse assistenza post vendita – ma sempre prestando attenzione al venditore e all'annuncio, per evitare truffe. Bisogna comunque limitarsi ai pochi dispositivi disponibili.

Se vi interessa uno Xiaomi Mi 5s o il nuovissimo Mi Mix (quando sarà in commercio), bisogna invece battere altre strade un po' meno semplici.

I negozi

Esistono diversi negozi online specializzati in cinafonini, dove trovare tanti altri marchi oltre a Xiaomi. Il più famoso è sicuramente Gearbest, un negozio che si può considerare affidabile. Per ogni prodotto è evidenziato il magazzino di riferimento, e vi renderete subito conto che la maggior parte dei prodotti arriva direttamente dalla Cina.

Come con altri venditori, questo significa tempi di spedizione piuttosto lunghi, anche di qualche settimana. Non è molto in termini assoluti, ma può sembrare un'eternità se siete abituati alla consegna in due o tre giorni da Amazon.

È possibile scegliere la spedione rapida con corriere espresso (generalmente DHL): Gearbest promette 4 giorni lavorativi, ma in questo caso è possibile che il pacchetto venga fermato in dogana, e che sia necessario un ulteriore pagamento per ritirarlo. Non capita spesso, ma potrebbe essere necessario mettere in conto da 30 a 80 euro di sovraprezzo. Sono considerazioni che valgono per qualsiasi negozio spedisca dalla Cina.

Se invece scegliete la spedizione "lenta", da 12 giorni lavorativi, generalmente il pacchetto arriva senza problemi doganali (Italy Express). 

NOTA BENE: Gearbest installa, almeno sui prodotti Xiaomi, una propria ROM (vedi più avanti), che spesso e volentieri ha dato problemi di vario genere ai consumatori. È possibile sostituirla con quella originale o un'altra, ma la procedura è a volte più difficoltosa che con prodotti comprati altrove. 

Leggi anche Xiaomi Mi 5s e Mi5s Plus ufficiali, bellissimi ed economici

Gearbest comunque non è l'unico riferimento in questo ambito, dove anzi c'è una concorrenza piuttosto accesa. Tra i siti che meritano almeno un'occhiata segnaliamo Smartylife, un blog specializzato con negozio integrato, tutto in italiano. Accettano pagamenti solo tramite Paypal e anche loro spediscono dalla Cina, tranne che in pochi casi.

Honorbuy.it invece ha un approccio diverso: comprano in anticipo i prodotti e li spediscono dall'Italia. Questo non significa che possono farvi avere un Mi 5s o un Mix in una settimana, perché anche sono vincolati ai tempi di spedizione dalla Cina. Honorbuy assicura che anche l'assistenza è nazionale, e offre 24 mesi di garanzia d'accordo con la normativa europea. Questo sito è in italiano.

Logo Cupom de Desconto Gearbest

Altri negozi che vale la pena di menzionare sono Flosmall, Everybuying e Teknistore e SPE Mall. C'è anche Mi-Italia, che vende smartphone con la ROM internazionale già installata, se è disponibile (su richiesta). Non abbiamo avuto modo di contattarli (o meglio non rispondono), e non sappiamo dirvi se e quanto siano degni di fiducia.

Tutti i negozi citati periodicamente offrono sconti e promozioni: se siete a caccia del miglior affare l'unica cosa da fare è inventarsi un modo di tenerli d'occhio. Noi vi consigliamo il gruppo di Telegram Sconticina: non riporta tutto il possibile, ma le offerte sono moltissime e arrivano direttamente sul telefono.

La regola generale è sempre quella: i prodotti nuovi e meno costosi sono sempre inviati da un magazzino cinese, e questo implica tempi di spedizione più lunghi, eventuali spese doganali e possibili seccature se serve assistenza.

Garanzia e assistenza

La normativa Europea impone due anni di garanzia, anche se si compra da un paese "uscente" come la Gran Bretagna. Questo significa che se si compra da uno dei negozi menzionati si può richiedere un intervento in garanzia per 24 mesi, ma questo vale solo per quei negozi che operano in Italia o almeno spediscono da un magazzino europeo.

1438847599

Diversamente, vedi il caso di Gearbest, le condizioni cambiano. Questo negozio per esempio offre un anno di garanzia, e questa decade se si cambia il firmware del dispositivo (un dettaglio particolarmente importante, come vedremo). Inoltre se il dispositivo si rompe bisogna rimandarlo in Cina, e potrebbero passare anche diverse settimane prima di averlo indietro.

Flashare il sistema operativo

Comprare un nuovo Xiaomi non è necessariamente come comprare un Samsung su Amazon, anzi è un'esperienza molto diversa. Tenendo come esempio i recenti Mi 5s o Mi Mix, c'è un dettaglio molto rilevante: il sistema operativo installato è Android in una versione personalizzata da Xiaomi, con un'interfaccia che si chiama MIUI.

Ancora più importante, i prodotti Xiaomi nascono con la versione cinese del software. Contiene anche la lingua inglese (con traduzioni a volte imprecise o incomplete), ma non quella italiana. Sono installate diverse applicazioni completamente inutili in Italia, e potrebbero essere del tutto assenti i Google Play Services – quindi niente Google Play o altre app Google. Il negozio di applicazioni integrato, inoltre, con ogni probabilità non contiene le vostre app preferite.

MIUI Forum JPG

Sembra proprio uno smartphone castrato vero? E allora perché qualcuno se li compra lo stesso? Il fatto è che questi smartphone permettono di installare versioni alternative della ROM, complete di servizi Google e lingua italiana. Versioni "alternative" non significa artigianali: la maggior parte delle persone installa quella ufficiale e internazionale, che viene pubblicata in genere qualche settimana dopo che esce un nuovo telefono. Per il Mi 5s non è ancora uscita per esempio, ma non dovrebbe mancare molto.

In altre parole, la prima cosa da fare con il vostro nuovo Xiaomi è installare una ROM diversa, e se lo avete comprato da Gearbest questo fa decadere la garanzia. In teoria è possibile installare di nuovo il software originale e mandarlo in riparazione, ma comunque è un rischio. L'alternativa è comprare il prodotto da un venditore che lo propone con la versione internazionale già installata e con la garanzia europea. Costa un po' di più, ma ci sarà meno da preoccuparsi.

Leggi anche Xiaomi Mi 5s Plus, ottime foto grazie a Qualcomm

Il punto di partenza è il sito miui.it, che offre moltissime informazioni a chi volesse seguire questa strada. Qui trovate un elenco degli smartphone per cui è già uscita la ROM internazionale, ma potete anche scaricare la speciale versione recovery. Non mancano le istruzioni per completare l'operazione; il nostro consiglio è di documentarsi con attenzione prima di comprare lo smartphone, altrimenti potreste non riuscire a utilizzarlo al meglio. Se la documentazione non dovesse bastare, potete sempre cercare l'aiuto di un esperto sul forum di Tom's Hardware dedicato agli smartphone, o direttamente su quello di miui.it.

Se invece non avete problemi con l'inglese, potete sfruttare anche il forum internazionale dedicato alla MIUI, un punto di riferimento ufficiale gestito direttamente da Xiaomi. 

In sintesi

I nuovi smartphone Xiaomi sono top di gamma che costano pochissimo, e comprandoli dalla Cina li si può avere al minor prezzo possibile. Gli svantaggi in questo caso sono tempi di spedizione e assistenza lunghi, possibili costi doganali e solo un anno di garanzia. Spesso è necessario flashare la ROM, un'operazione che richiede un po' di perizia tecnica e può far decadere la garanzia.

È possibile comprare gli smartphone Xiaomi da rivenditori italiani ed europei. Costano più che i corrispettivi cinesi, ma in genere vendono il telefono con il software già aggiornato, offrono 24 mesi di garanzia, tempi di assistenza più rapidi e in generale più semplicità. Quale strada preferite?