Android

Cyanogen e OnePlus si separano

OnePlus One è uno smartphone che ha conosciuto un certo successo di mercato, probabilmente grazie anche alla scelta di offrire come proprio sistema operativo non Android in versione stock ma Cyanogen Mod, la più famosa ed apprezzata ROM indipendente, che offre più funzioni e maggior libertà di personalizzazione, come dimostra anche la recente notizia dei quick settings accessibili ad app di terze parti.

oneplus one cyanogen mod

Ora però le strade delle due aziende tornano a dividersi, per lo sconforto di quanti speravano già in un OnePlus Two, magari ancora più innovativo del predecessore. Del resto avvisaglie in tal senso c'erano già state all'inizio dell'anno, e questo di oggi quindi non è che l'inevitabile epilogo di quelle tensioni.

Steve Kondik, Chief Technology Officer di Cyanogen ha sintetizzato così, in maniera laconica, la situazione: "Due nuove società stanno cercando di fare cose folli, un sacco di gente si scontra". Il principale motivo di attrito sembra da imputarsi proprio ai futuri sviluppi software, sui quali le visioni delle due aziende non collimavano affatto.

Kirt McMaster, CEO di Cyanogen è stato anche più caustico e diretto, affermando che: "Senza Cyanogen, OnePlus avrebbe venduto come uno dei tanti dispositivi presenti sui mercati internazionali. In sostanza hanno costruito il loro brand sulle spalle di Cyanogen", sostanzialmente un'accusa di irriconoscenza nemmeno troppo velata.

Cyanogen comunque continuerà a supportare il OnePlus One, mentre per il futuro sta cercando partnership tra i tanti produttori cinesi interessati ad emergere sul palcoscenico internazionale.