Android

CyanogenMod e Cyanogen OS: gemelli diversi

È quasi impossibile non conoscere la CyanogenMod. Che siate esperti di modding o meno, avrete sentito nominare questa ROM basata su Android almeno un milione di volte, specie dopo il lancio di One, il primo terminale al mondo a essere venduto con questa ROM di serie.

Insieme al progetto AOSP (Android Open Source Project), Cyanogen è l'incarnazione del concetto di open source di Android: un OS aperto, modificabile e potenzialmente senza limiti. La cosa più bella di questa ROM è l'assoluta "pulizia": nessun software preinstallato, addirittura bisogna installare le Google Apps in sede separata se si vuole il Play Store e compagnia bella. Solo Android "vanilla" e un controllo totale sull'OS.

Sappiamo tutti che oggi Android ha una quota di mercato enorme, e Cyanogen si è evoluta ed espansa di conseguenza. Al punto da diventare un'azienda vera e propria con una nuova visione di Android e l'intenzione di svincolare il più possibile il robottino verde da Google.

cyanogen

Quindi, se da una parte esiste la Community di CyanogenMod, dall'altra esiste Cyanogen Inc. con la sua Cyanogen OS, la versione retail della celebre ROM sviluppata proprio nell'ottica di terminare l'egemonia di Google e i suoi servizi su Android.

Google impone che i telefoni destinati alla vendita passino la "Google Compatibility Test Suite", una procedura ufficiale che garantisce la piena compatibilità di quel terminale con l'ecosistema Android. A questo si aggiunge il fatto che i componenti degli smartphone hanno bisogno di un codice proprietario per poter funzionare, quindi Cyanogen deve lavorare a stretto contatto con i produttori se vuole vedere il proprio OS funzionare correttamente.

Quindi Cyanogen OS integra software di terze parti (come Qualcomm, Intel, ma anche app di Microsoft che però restano sempre disinstallabili) e può sfoggiare la certificazione CTS di Google, come accadde con Oppo N1. CyanogenMod, al contrario, mantiene la sua anima guidata dalla Community, con aggiornamenti giornalieri e una base pulita, come sempre.

Con questa mossa Cyanogen vuole raggiungere un duplice obiettivo: da una parte grazie a Cyanogen OS, vuole far conoscere al grande pubblico (a quello che non si accorge nemmeno della differenza tra una ROM e l'altra) la propria visione di Android, più aperta e personalizzabile rispetto a quella di Google, ma comunque stabile a compatibile con l'ecosistema Android. Dall'altra mantiene viva e rafforza la parte "sperimentale" di CyanogenMod che, pur restando fedele a se stessa, può contare su partnership che possono accelerare il suo sviluppo da parte degli sviluppatori.

 OnePlus One Smartphone CyanogenMod 11S Android Qualcomm Snapdragon Ram 3Gb Rom 64Gb LTE NFC Nero OnePlus One Smartphone CyanogenMod 11S Android Qualcomm Snapdragon Ram 3Gb Rom 64Gb LTE NFC Nero
 Honor 4X Smartphone, 4G LTE, Dual Sim, Display 5,5 Pollici HD, Fotocamera 13 MP, Memoria 8 GB, Android 4.4, Nero Honor 4X Smartphone, 4G LTE, Dual Sim, Display 5,5 Pollici HD, Fotocamera 13 MP, Memoria 8 GB, Android 4.4, Nero
 LG D855 G3 Smartphone, 16 GB, Nero Metallico [Italia] LG D855 G3 Smartphone, 16 GB, Nero Metallico [Italia]