Tom's Hardware Italia
Android

È ufficiale il Samsung Galaxy View, tablet da 18 pollici per scuola e ufficio

Appena ieri vi avevamo mostrato le foto del Samsung Galaxy View postate da @evleaks ed ecco che oggi giunge l'annuncio ufficiale: il tablet da 18.4 pollici è effettivamente quello mostrato ieri ed ha le caratteristiche tecniche ampiamente anticipate.

Appena ieri @evleaks aveva rivelato l'aspetto del Samsung Galaxy View mostrandolo in immagini chiare e leggibili ed ecco che a poche ore di distanza è arrivato l'annuncio ufficiale: il nuovo tablet da 18.4 pollici dell'azienda coreana è realtà.

Il lancio tuttavia ormai non aggiunge nulla a quanto si sapeva già, sia per l'aspetto che per le caratteristiche tecniche, come ormai accade sempre più spesso, con la Rete che è capace di bruciare qualsiasi novità prima ancora che si concretizzi sul mercato.

Esteticamente dunque il tablet ha effettivamente l'aspetto visto ieri, quindi con linee abbastanza canoniche e una realizzazione economica, con scocca in policarbonato nera, che sulla cover presenta una finitura che sembra realizzata in tessuto.

samsung galaxy view

Il mega-tablet ha anche una comoda maniglia posteriore tramite cui è facile spostarlo di stanza in stanza e uno stand che come previsto non può essere richiuso completamente.

Dal punto di vista tecnico il dispositivo conferma anche in questo caso tutto quanto trapelato in precedenza. Troviamo quindi uno schermo Full HD da 18.4 pollici, mentre "sotto al cofano" batte un SoC Exynos 7580 con processore octa-core da 1.6 GHz, affiancato da 2 GB di RAM e da 64 GB (e non 32 GB come ipotizzato in un primo momento) di memoria interna espandibile tramite microSD.

Non mancano poi una webcam frontale da 2.1 Mpixel per le videochat (sul retro, viste le dimensioni, è invece assente la fotocamera, che tanto sarebbe inutilizzabile), un modulo 4G-LTE e una batteria da 5700 mAh che, a detta di Samsung, dovrebbe assicurare 8 ore di riproduzione video.

Samsung non ha ancora dichiarato prezzo e data di disponibilità, ma non dovrebbe mancare molto all'arrivo sul mercato di questa soluzione che è chiaramente indirizzata soprattutto alle scuole, ai piccoli uffici e alle famiglie che volgiano avere un unico media center mobile da spostare di volta in volta dove serve.