Telefonia

Eco Rating, Vodafone vuole aiutarvi ad identificare i prodotti più “green”

Vodafone, insieme ad altri quattro operatori di telefonia mobile in Europa, ha presentato nella giornata di oggi Eco Rating, il nuovo sistema di etichettatura per la valutazione ecologica che punta ad aiutare i consumatori a scegliere e confrontare gli smartphone e i feature phone più sostenibili. Allo stesso tempo, Eco Rating vuole spronare i fornitori a ridurre l’impatto ambientale dei propri prodotti.

Vodafone 3G

Eco Rating è nato dalla collaborazione tra Deutsche Telekom, Orange, Telefónica (che opera attraverso i marchi O2 e Movistar), Telia Company, alcuni dei più grandi e influenti operatori di telefonia europei, e Vodafone, l’unica telco nella lista ad operare anche in Italia.

L’idea è quella di assegnare ad ogni smartphone e feature phone un punteggio basato sull’impatto ambientale della produzione, dell’utilizzo, del trasporto e dello smaltimento, in modo che durante la vendita al dettaglio tali informazioni siano presentate in maniera accurata e coerente ai consumatori finali.

Vodafone ha annunciato che l’iniziativa avrà il via con l’etichettatura di nuovi telefoni prodotti da 12 diversi produttori tra cui: Bullit Group (CAT e Motorola rugged), Doro, HMD Global (Nokia), Huawei, MobiWire, Lenovo/Motorola, OnePlus, Samsung, TCL/Alcatel, Xiaomi e ZTE. Altri marchi seguiranno in futuro.

Eco Rating

Come funziona Eco Rating? Semplice, il punteggio assegnato su una scala di 100 punti viene deciso attraverso le informazioni fornite dai produttori dei dispositivi, applicando in modo “equo e oggettivo” una metodologia di valutazione basata su 19 diversi criteri. A complemento di questo punteggio vengono fornite ulteriori informazioni su cinque aspetti chiave:

  • Durabilità: la robustezza del dispositivo, la durata della batteria e il periodo di garanzia del dispositivo e dei suoi componenti.
  • Riparabilità: la facilità con cui il dispositivo può essere riparato, considerando anche il design del telefono e le attività di supporto che potrebbero aumentarne la vita utile e migliorarne la riparabilità, la riutilizzabilità e il potenziale aggiornamento. Un punteggio più alto indica una maggiore attenzione a tali aspetti.
  • Riciclabilità: questo criterio valuta il grado di recuperabilità e smontaggio dei componenti del dispositivo, le informazioni fornite in merito dai produttori e il grado di riciclabilità dei materiali.
  • Efficienza climatica: la quantità di emissioni di gas serra prodotte dal dispositivo nel suo intero ciclo di vita. Più alto è il punteggio, minore è l’impatto sul clima.
  • Efficienza di risorse: questo criterio valuta l’impatto causato dalla quantità di materie prime scarse richieste dal dispositivo (ad es. l’oro necessario alla produzione delle parti elettroniche) in relazione all’esaurimento di tali risorse; più alto è il punteggio, minore sarà l’impatto sulla disponibilità dei materiali.

Gli operatori che hanno creato Eco Rating inizieranno ad introdurre il nuovo sistema di valutazione in 24 diversi Paesi europei a partire da giugno 2021. Maggiori informazioni possono essere reperite sul sito web dedicato all’iniziativa.

Siete alla ricerca di uno smartphone compatto, performante e di buona durata? Il Redmi Note 9 Pro farà sicuramente al caso vostro. Lo trovate, a un prezzo accessibile, qui.