Android

Europa pronta a diffondere NFC e pagamenti SMS

Grazie anche ad alcune sperimentazioni ben riuscite, entro quest'anno l'Unione Europea adotterà una normativa comune per consentire il Mobile Payment  in tutti i paesi membri, grazie al progetto Secure Mobile Payment Service. Si potranno effettuare diversi piccoli pagamenti (come in Danimarca, dove ci si paga il biglietto dell'autobus o del treno) e persino accedere a piani di microcredito, fino a 150 euro.

Si sfrutteranno le tecnologie NFC, di cui abbiamo parlato molte volte, ma anche gli SMS, quindi si potrà accedere a questi servizi anche se non si possiede un telefono compatibile NFC.

Operatori mobili e aziende potrebbero usare il cellulare per fare concorrenza a banche e istituti di credito, realizzando una raccomandazione di Agcom e Antitrust, che vorrebbero un mercato creditizio più plurale e dinamico.  

Anche in Italia ci sono diversi progetti in corso, alcuni in stato avanzato: uno dei primi si deve a Poste Italiane, che con Poste Mobile ha lanciato il progetto Semplifica, che abbina Sim, conto corrente e carta Postepay: in nove mesi sono stati superati i 30 milioni di euro in transazioni tra i clienti, per importi tra i 5 e i 20 euro”.

In autunno il consorzio Movincom dovrebbe lanciare un suo servizio, che permetterà di effettuare pagamenti e attivare servizi con il cellulare, grazie anche alla collaborazione di Samsung e Nokia.

Telecom Italia sta per dare il via ad un esperimento con l'Azienda dei trasporti di Milano, grazie alla quale 200 abbonati riceveranno un telefono compatibile NFC, con l'obiettivo di attivare il "mobile ticketing" già dai primi mesi del 2010.

Trenitalia si avvicina con più moderazione a queste novità, tramite un software da installare sul cellulare, grazie al quale è possibile acquistare i biglietti e controllare gli orari.

A Salerno, invece, Telepark permetterà di pagare il parcheggio con un SMS.

Ringraziamo Pino Bruno per l'articolo

Notizie Correlate

Nokia 6216 classic, tecnologia NFC nella SIM
Nokia 6212 Classic, per pagare a distanza
In Italia c'è bisogno di più fibra
Anche Nokia aderisce al progetto "mobile wallet"