Android

Facebook, la Dark Mode sugli smartphone Android si avvicina

Il tema scuro di Facebook potrebbe essere pronto a sbarcare sugli smartphone. Un gruppo di utenti, infatti, ha cominciato ad affermare di aver ricevuto la Dark Mode per la versione mobile del noto social network. Come ben sappiamo, è la modalità che consente di passare a un’interfaccia scura portando benefici sia per gli occhi degli utenti che dal punto di vista dell’efficienza energetica dei dispositivi.

Come riporta Android Police, pare che Facebook abbia cominciato ad offrire la possibilità di attivare la modalità scura ad alcuni utenti possessori di smartphone Android, specialmente in India, Malesia e Italia. Non è chiaro se si tratta dell’inizio del rilascio ufficiale oppure di un test su piccola scala che – comunque – anticiperebbe un lancio globale.

Tuttavia, la notizia non dovrebbe sorprenderci. Alcuni mesi fa, infatti, la leaker Manchun Wong aveva già scovato alcune tracce della Dark Mode nel codice dell’applicazione di Facebook per Android. D’altronde, l’interfaccia web del popolare social network ha cominciato già a ricevere il tema scuro dallo scorso ottobre. È ipotizzabile dunque che presto possa debuttare anche per la versione mobile. Per ora, non sappiamo quando questa modalità sarà disponibile per tutti gli utenti Android.

Strana, però, la scelta di integrarla prima nella versione desktop e poi in quella mobile. Il maggior vantaggio energetico della Dark Mode, infatti, riguarda principalmente i display OLED che di fatto spengono completamente i LED per la colorazione nera. E come ben sappiamo, sono pannelli che trovano una maggiore diffusione sugli smartphone rispetto ai PC. Ad ogni modo, gradualmente, tutte le applicazioni che fanno capo a Mark Zuckerberg stanno ricevendo la Dark Mode, tanto richiesta da alcuni utenti. Dopo Instagram e Messenger, ora toccherà a Facebook. Resta solo WhatsApp, la cui modalità scura comunque è in fase di sviluppo.

Xiaomi Mi 9T è disponibile all’acquisto tramite Amazon a meno di 300 euro. Lo trovate a questo link.