Smartwatch

Fitbit vicina all’acquisizione di Pebble per quattro soldi

Fitbit starebbe per acquisire il produttore di smartwatch Pebble. Secondo indiscrezioni raccolte da The Information e confermate da VentureBeat, l'accordo sarebbe imminente. L'operazione dovrebbe costare al famoso produttore di fitness tracker tra i 34 e i 40 milioni di dollari, una cifra contenuta, che coprirebbe appena i debiti di Pebble.

Pebble non naviga in buone acque e da qualche tempo stava cercando compratori. L'azienda, cresciuta rapidamente dopo una campagna Kickstarter di successo per la realizzazione del suo primo smartwatch, non è riuscita a fare il salto di qualità. Secondo The Information l'acquisizione segnerà la fine di Pebble, con Fitbit interessata a proprietà intellettuali e know-how.

pebble

Complessivamente Pebble ha raccolto più di 40 milioni di dollari tramite Kickstarter, ma la cifra non sembra aver dato all'azienda e basi necessarie per affrontare la concorrenza dei grandi colossi Apple e Samsung. Lo scorso marzo Pebble si è così trovata costretta a licenziare dipendenti, il 25 percento (40 persone) della sua forza lavoro e ha perso diversi dirigenti, tra cui il capo dei prodotti Ital Vonshak – oggi lavora per Intel.

Secondo VentureBeat Pebble era già stata vicina a essere acquisita in passato. Citizen – marchio del mondo degli orologi – voleva acquistarla per 740 milioni nell'estate 2015, ma l'operazione fu respinta dall'AD Eric Migicovsky, il quale bloccò anche un'altra offerta di 70 milioni da parte di Intel.

Secondo gli osservatori, Fitbit potrebbe trarre vantaggio dal sistema operativo di Pebble, un buon tassello per diversificare l'offerta dei prodotti e creare un ecosistema omogeneo. Quest'anno Fitbit ha già acquistato la startup Coin specializzata in tecnologie di pagamento.

 Fitbit Blaze Fitbit Blaze
monclick