Tom's Hardware Italia
Apple

Fortnite vola a 60 FPS, ma solo sugli iPhone XS, XS Max e XR

Epic Games ha introdotto un'opzione per sbloccare il framerate di Fortnite, portandolo a 60 FPS. Purtroppo al momento è disponibile solo su iPhone XS, XS Max e XR.

Fortnite, uno dei giochi del momento, potrà finalmente essere giocato con un frame rate di 60 FPS anche su mobile. Epic Games, lo sviluppatore del popolare gioco, ha infatti implementato l’opzione per eliminare il lock a 30 FPS. Purtroppo però al momento questa opzione è disponibile solo sugli iPhone XS, XS Max e XR.

I nuovissimi iPhone, dotati di SoC proprietario A12 Bionic, sono sicuramente smartphone molto performanti, spesso in testa nei benchmark più popolari, ma la potenza che sono capaci di sviluppare non è una giustificazione ai 60 frame ottenibili con Fortnite.

Anche nel mondo Android infatti ci sono smartphone molto potenti, anzi ultimamente stanno anche emergendo dispositivi esplicitamente indirizzati al gaming, come il Razer Phone 2, lo Xiaomi Black Shark o l’ASUS ROG Phone. Il problema è che molti titoli sono bloccati via software e non supereranno quindi i 30 FPS a prescindere dall’hardware a disposizione.

Per i giocatori online però un framerate più elevato rappresenta un vantaggio sostanziale, non fosse altro perché consente ai movimenti in game di rispecchiare più accuratamente in tempo reale gli input ricevuti. Niente paura però, perché prima o poi le ottimizzazioni arriveranno anche nel mondo Android, l’ha dichiarato la stessa Epic Games in un’intervista ai colleghi di The Verge. Nel frattempo, giocando a Fortnite, sperate di non incontrare avversari dotati di uno dei nuovi iPhone.

Vi interessa l’iPhone XS? Su Amazon si trova con un prezzo di oltre 200 euro inferiore a quello di listino.