Tom's Hardware Italia
Android

Galaxy Note 5 e S6 Edge+, caratteristiche tecniche e prime impressioni

Samsung ha presentato i nuovi top di gamma Galaxy Note 5 e S6 edge+.

Samsung ha annunciato oggi due nuovi phablet top di gamma, un aggiornamento per la serie Galaxy Note – il Galaxy Note 5 – e la versione "ingigantita" dell'S6 Edge, chiamato S6 Edge+.

Il Note 4 dello scorso anno ci aveva convinto grazie allo schermo di ottima fattura, caratteristiche avanzate e batteria rimovibile, nonché la possibilità di espandere la memoria di archiviazione, software in grado di sfruttare il grande schermo e un design non male, considerando il mix di metallo e plastica. Assieme alla S Pen, il Note 4, è stato in grado di rendere la categoria dei Phablet più popolare.

Nonostante questo successo, il Note 5 di Samsung va in un'altra direzione. Mantiene lo schermo da 5.7" QHD (2560×1440) Super AMOLED del Note precedente, e lo impacchetta in un case rivisto e più piccolo. Usando lo stesso corpo in alluminio e vetro posteriore del Galaxy S6, il Note 5 perde la possibilità di rimuovere la batteria e d'inserire una scheda Micro SD.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 15  w 600

Adottando il design del Galaxy S6, Samsung crede ovviamente che il suo Note possa diventare interessante anche agli occhi dell'utenza più "consumer", non più solo ai professionisti o appassionati. Tuttavia non sappiamo se effettivamente questa mossa si rivelerà azzeccata o meno.

Per quanto riguarda il Galaxy S6 edge+, la maniera più semplice per definirlo è "un S6 edge gigante". Questo significa che non c'è la S Pen, ovviamente. Come per il Note, non ci sono differenze sostanziali rispetto alla versione più piccola, il design è lo stesso ma lo schermo è da 5.7".

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 9

Samsung è quindi convinta che c'è una chiara distinzione tra chi considera la S Pen una caratteristica di alto valore e chi invece vuole solo uno smartphone bello e con lo schermo curvo. Non capiamo tuttavia come mai il Note non possa rappresentare il meglio di entrambi i mondi, cioè avere sia il pennino sia lo schermo curvo. Insomma, ha funzionato con il Note Edge (anche se la curvatura era di un solo bordo), e così avrebbe evitato la necessità di promuovere due differenti prodotti. Probabilmente sarà tutto più chiaro quando potremo testare meglio questi smartphone.

Specifiche tecniche

I due top di gamma sono identici praticamente in tutto. Il Note 5 e l'S6 Edge+ usano lo stesso SoC Exynos 7420 (alle stesse velocità per tutti i core), assieme alla GPU ARM Mali-T760MP8. I Note precedenti offrivano più prestazioni dei fratelli più piccoli, cosa che ora non è più vera considerando che S6 e S6 Edge sono basati sulla stessa piattaforma.

Nonostante questa similitudine, potremmo vedere piccole differenze prestazionali rispetto agli S6. Lo chassis più grande permette di raggiungere e dissipare maggiori temperature prima che i SoC entrino in throttling, anche se la temperatura, con i test fatti sugli S6, non è mai stata un problema. Il processo FinFET a 14 nm con cui sono costruiti ha mostrato la sua efficacia in molti benchmark.

Products Samsung Galaxy S6 edge Samsung Galaxy S6 edge+ Samsung Galaxy Note 4 Samsung Galaxy Note5
Display 5.1-inch SAMOLED @ 2560×1440 (577 PPI) 5.7-inch SAMOLED @ 2560×1440 (518 PPI) 5.7-inch SAMOLED @ 2560×1440 (515 PPI) 5.7-inch SAMOLED @ 2560×1440 (518 PPI)
SoC Samsung Exynos 7420 Samsung Exynos 7420 Qualcomm Snapdragon 805
(APQ8084)
Samsung Exynos 7420
CPU Core ARM Cortex-A57 (4x @ 2.1GHz) + ARM Cortex-A53 (4x @ 1.5GHz) [big.LITTLE] ARM Cortex-A57 (4x @ 2.1GHz) + ARM Cortex-A53 (4x @ 1.5GHz) [big.LITTLE] Qualcomm Krait 450 (4x @ 2.65GHz) ARM Cortex-A57 (4x @ 2.1GHz) + ARM Cortex-A53 (4x @ 1.5GHz) [big.LITTLE]
GPU Core ARM Mali-T760MP8 @ 772MHz ARM Mali-T760MP8 @ 772 MHz Qualcomm Adreno 420 @ 600MHz ARM Mali-T760MP8 @ 772MHz
Memory 3GB LPDDR4 4GB LPDDR4 3GB LPDDR3 4GB LPDDR4
Storage 32GB, 64GB, 128GB 32GB, 64GB 32GB, microSD (up to 128GB) 32GB, 64GB
Battery 10.01Whr (3.85V 260 mAh, non-removable) 300 mAh, non-removable 12.4Whr (3.85V 3220mAh, removable) 3000mAh, non-removable
Front Camera 5 MP, 1/4.1" Samsung S5K4E6, 1.34μm, f1.9, 22mm, automatic HDR 5 MP, f/1.9 3.7 MP, 1/5.4" Samsung S5K6D1YX, 1.12μm, f/1.9, 22mm 5 MP, f/1.9
Rear Camera 16 MP, 1/2.6" Sony IMX240 Exmor RS or Samsung S5K2P2 ISOCELL, 1.12μm, f/1.9, 28mm, PDAF, OIS, automatic HDR, object tracking autofocus, LED flash 16 MP, 1/2.6" Sony IMX240 Exmor RS or Samsung S5K2P2 ISOCELL, 1.12μm, f/1.9, PDAF, OIS, automatic HDR, object tracking autofocus, LED flash 16 MP, 1/2.6" Sony IMX240 Exmor RS, 1.12μm, f/2.2, 31mm, PDAF, OIS, HDR, LED flash 16 MP, 1/2.6" Sony IMX240 Exmor RS or Samsung S5K2P2 ISOCELL, 1.12μm, f/1.9, PDAF, OIS, automatic HDR, object tracking autofocus, LED flash
Connectivity Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO), Bluetooth 4.1 LE, NFC, IrLED, 4G LTE (Cat 6), microUSB 2.0 Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO), Bluetooth 4.2 LE, NFC, 4G LTE (Cat 9), microUSB 2.0 Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO), Bluetooth 4.1, NFC, IrLED, 4G LTE (Cat 4), microUSB 2.0 Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac (2×2 MIMO), Bluetooth 4.2 LE, NFC, 4G LTE (Cat 9), microUSB 2.0
Special Features Multi Window, fingerprint scanner (touch), Samsung Pay, Quick Launch camera, wireless charging (WPC 1.1 & PMA 1.0), Qualcomm Quick Charge 2.0 Multi Window, fingerprint scanner (touch), Samsung Pay, Quick Launch camera, wireless charging (WPC 1.1 & PMA 1.0), Qualcomm Quick Charge 2.0 S Pen (stylus), Multi Window, fingerprint scanner (swipe), Qualcomm Quick Charge 2.0 S Pen (stylus), Multi Window, fingerprint scanner (touch), Samsung Pay, Quick Launch camera, wireless charging (WPC 1.1 & PMA 1.0), Qualcomm Quick Charge 2.0
OS Android 5.1.1
(TouchWiz)
Android 5.1.1
(TouchWiz)
Android 5.0.1
(TouchWiz)
Android 5.1.1
(TouchWiz)
Materials Aluminum, Glass Aluminum, Glass Aluminum, Plastic Aluminum, Glass
Size 142.1 x 70.1 x 7.0 mm, 132g 154.4 x 75.8 x 6.9 mm, 153g 153.5 x 78.6 x 8.5 mm, 176g 153.2 x 76.1 x 7.6 mm, 171g

Questi nuovi smartphone sono anche dotati di 4 GB di memoria LPDDR4 anziché di 3 GB, offrendo al sistema operativo un po' più di spazio per gestire attività multi-tasking. C'è stato un aggiornamento anche per quanto riguarda la categoria LTE (9), ora in grado di supportare una velocità in download fino a 450 Mbps – e 50 Mbps in upload.

Gli schermi da 5.7" sono il fiore all'occhiello di questi smartphone, grazie a una densità pixel altissima e ottimi colori. I giorni in cui gli AMOLED erano in grado di offrire colori super-saturi sono passati (almeno in questa fascia); questi schermi sono nitidi e ben calibrati. Non sappiamo ancora dire se lo schermo del Note 5 è lo stesso del Note 4 o una nuova generazione, dovremo anche in questo caso attendere i test di laboratorio.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 4

Passi la batteria non rimovibile, ma l'impossibilità d'installare una Micro SD sarà per molti un problema. Samsung dovrebbe capire che queste due caratteristiche, per alcuni utenti, sono ancora molto importanti. Inoltre è strana la scelta di mettere a disposizione i nuovi smartphone in un taglio massimo di 64 GB, quando S6 e S6 Edge arrivano fino a 128 GB. Dovrebbe essere proprio il contrario, considerando che per i nuovi prodotti la produttività è molto più importante, e così la necessità di spazio d'archiviazione.

Le batterie da 3000 mAh del Note 5 e S6 Edge+ rappresentano un miglioramento rispetto le batteria da 2550 e 2600 mAh del Galaxy S6 e S6 Edge. Tuttavia la capacità è inferiore rispetto ai 3220 mAh del Note 4. Teoricamente, in base al carico di lavoro, l'Exynos 7420 dovrebbe usare meno energia rispetto lo Snapdragon 805, quindi l'autonomia finale dovrebbe essere la stessa. Se poi lo schermo dovesse essere di nuova generazione e consumare meno, il risultato potrebbe essere a favore dei nuovi arrivati. Entrambi i nuovi arrivati supportano la ricarica wireless Qi e PMA.

Design

Abbiamo già detto che il Note 5 e l'S6 edge+ adottano lo stesso design del Galaxy S6. Non più bordi in metallo e pannello posteriore in plastica del Note 4 e Note Edge. Questi nuovi phablet sono un fantastico mix di metallo e vetro. Questo cambiamento ha permesso a Samsung di creare due oggetti molto belli e raffinati, ma come l'S6, non si può più rimuovere la batteria. Inoltre il vetro posteriore, oltre a essere più fragile, è più suscettibile alle impronte digitali.

Il design del Note 5 è praticamente l'inverso dell'S6 edge+. La parte frontale è piatta, mentre dietro entrambi i bordi in vetro sono curvi. L'S6 edge+, invece, è identico all'S6 edge, con il vetro anteriore curvo su entrambi i bordi. Questo significa che i bordi di entrambi sono sottili, e quando li si impugna il comfort è un po' inferiore rispetto all'S6 classico.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 3  w 600

Sia il Note 5 che l'S6 edge+ hanno cornici minime su entrambi i lati dello schermo, che aiutano a mantenere le dimensioni generali più compatte. Il vetro curvo dell'S6 edge+ rende lo smartphone apparentemente senza cornice. Il tasto home tipico dei Galaxy è sempre allo stesso posto, sotto allo schermo, e funziona anche come lettore d'impronte digitali.

A parte la posizione del vetro curvo, l'unica altra differenza tra il Note 5 e l'S6 edge+ è la presenza, nel primo, dell'S Pen. Questa volta il pennino si rimuove quando premuto, viene praticamente espulso da un sistema a molla.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 12  w 600

Note 5 e S6 edge+ sono molto solidi, nonostante siano più sottili e leggeri del Note 4. Il Note 5 pesa quasi come il Note 4, ma è più sottile. Confrontando invece l'S6 edge+ con il Note edge, il nuovo arrivato è più alto, ma più stretto, sottile e leggero.

Per quanto riguarda i colori, il Note 5 sarà disponibile in nero e bianco, mentre l'S6 edge+ in nero e oro.

Fotocamera

Il Galaxy S6 è considerato uno dei migliori quanto a fotocamera, e il Note 5 e S6 edge+ usano la stessa tecnologia. La fotocamera posteriore è dotato di un sensore da 16 megapixel con phase detect autofocus (PDAF), stabilizzatore ottico (OIS) e una lente f/1.9. Non sappiamo se anche in questo caso ci sarà quella che definiamo la "lotteria dei sensori".

Sull'S6 e S6 edge potrete trovarvi uno smartphone con sensore Sony Exmor RS IMX240 o un Samsung S5K2P2 ISOCELL. Dipende da dove è prodotto lo smartphone. Nonostante sulla carta entrambi i sensori abbiamo le stesse caratteristiche, abbiamo notato che il sensore Sony produce immagini più belle. Siccome non è possibile sapere quale sensore è incluso prima di acquistare lo smartphone, pensiamo che tale politica sia decisamente sleale, poiché alcuni consumatori avranno una fotocamera migliore. Speriamo che ciò non accada con i nuovi arrivati.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 14  w 600

L'applicazione della videocamera si avvia molto velocemente, e altrettanto velocemente metto a fuoco e scatta. Oltre alle caratteristiche già viste sull'S6, Samsung ha aggiunto la possibilità di effettuare streaming live. Dall'applicazione della fotocamera potrete effettuare il log in a YouTube e iniziare uno streaming live. Una simpatica aggiunta, ma se parliamo di streaming in diretta, probabilmente scegliere Twitch sarebbe stato meglio. 

La fotocamera anteriore è un modello da 5 megapixel, la stessa del Galaxy S6, assieme alla lente f/1.9.

Miglioramenti software

Con Android M alle porte, il Note 5 l'S6 edge+ sono entrambi dotati di Android 5.1.1, con ovviamente l'interfaccia TouchWiz. I miglioramenti sono gli stessi visti con il Galaxy S6, e ora abbiamo un'interfaccia veloce e reattiva, anche se è una nuova versione.

Ancora una volta sono state cambiate le icone, ora sono ancora più colorate e hanno i gli angoli arrotondati. Non vogliamo esprimerci troppo su scelte estetiche, anche se ci sembrano abbastanza "tristi", e molto più vicine allo stile cinese. Probabilmente è una mossa fatta apposta per ingolosire i mercati asiatici.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 6

Sul Galaxy S6 edge+, Samsung ha migliorato le funzioni per lo schermo curvo. In pratica ha aggiunto la possibilità di posizionare delle App per l'accesso veloce. Inoltre ora i contatti veloci sono accessibili da ovunque vi troviate. Siccome questa funzione sembra essere molto comoda, chiediamo a Samsung come mai non aggiungere questa possibilità anche agli smartphone che non hanno schermi curvi?

Anche il software della S Pen ha guadagnato alcuni miglioramenti. I collegamenti veloci per le funzioni del pennino sono ora disponibili da qualsiasi schermata, anche quando lo smarpthone è in stand by; la nota verrà salvata poi quando attiverete nuovamente lo smartphone.

Miglioramenti audio

Un'altra caratteristica che Samsung ha pubblicizzato molto è la qualità audio ultra-high, o UHQA. L'idea è che un processore audio presente all'interno degli smartphone usi l'interpolazione per fare l'upscale dell'audio a un bit-rate superiore (24 bit 192 KHz). Qualsiasi traccia audio, che provenga dalla memoria interna o da un servizio di streaming, può beneficiare di questa conversione. Sulla carta è una bella notizia, bisogna poi vedere come si tradurrà in realtà.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 10  w 600

C'è anche l'UHQA Bluetooth, ma funzionerà solo con la futura generazione di accessori audio.

Considerazioni finali

Il Galaxy S6 edge+ mantiene lo stesso design con schermo curvo, alluminio e vetro, elevate prestazioni e una lunga lista di caratteristiche aggiuntive, quindi questo nuovo modello dovrebbe interessare a chi sta cercando uno smartphone moderno e con schermo grande. Il problema principale è che il nuovo S6 edge+ ha una capacità massima di solo 64 GB, che non può essere espansa.

Samsung Galaxy Note5 S6 edge 7

Il Note 5 sembra essere un po' un'azzardo. Eliminare la possibilità di cambiare la batteria e d'installare una Micro SD non sembra essere la scelta giusta per gli utenti che cercano un prodotto con cui fare elevate produttività. Rimuovere queste caratteristiche e adottare lo stesso design dell'S6 significa rendere questo prodotto molto vicino all'S6 edge+, e quindi a un'utenza più consumer. Non stiamo dicendo che il Note 5 sia un brutto smartphone, solo che ci aspettavamo qualcosa di diverso.

Ora che sapete tutto, o quasi, dei nuovi smartphone top di gamma Samsung, ecco la cattiva notizia: Note 5 non sarà disponibile in Italia, almeno non inizialmente, ma da inizio settembre potrete acquistare solo l'S6 edge+, a un prezzo che partirà da circa 800 euro.