Android

Galaxy S10 e Note 10, alcune banche bloccano il supporto per motivi di sicurezza

Alcune banche di diverse parti del mondo hanno tolto il supporto dalle loro applicazioni per gli smartphone della serie Galaxy S10 e Galaxy Note 10 per motivi di sicurezza. La mossa è una conseguenza dei problemi riscontrati per il sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali presente sui dispositivi in questione. In pratica, alcuni utenti hanno scoperto che utilizzando una cover protettiva era possibile raggirare il sistema.

Samsung è a conoscenza del problema e – tramite un comunicato stampa – ha invitato i suoi utenti a non utilizzare la pellicola di protezione almeno fino al momento del nuovo aggiornamento. L’update – che risolverà il bug – dovrebbe essere rilasciato in questi giorni. Nel frattempo, però, alcuni servizi bancari stanno tutelando i propri clienti bloccando il supporto agli smartphone del produttore sudcoreano interessati dal problema.

La banca britannica, Nationwide Building Society, ha disabilitato l’accesso all’app tramite impronte digitali. Mentre, NatWest Bank (sempre britannica) ha addirittura rimosso la propria applicazione dal Play Store per gli smartphone Galaxy S10 e Galaxy Note 10, come si evince dalla risposta data su Twitter a un utente e presente all’interno di questo articolo. In aggiunta, Bank of China ha escluso anche il Galaxy Tab S6 anche se su questo non sono stati riscontrati problemi. Arrivano blocchi anche da parte di banche israeliane e sudcoreane.

Per il momento, nessun istituto bancario italiano sembra aver in qualche modo limitato l’accesso ai propri servizi tramite il sensore biometrico di Galaxy S10 e Galaxy Note 10. Come già detto, il rilascio dell’aggiornamento software è previsto già da questa settimana. Una volta aggiornato, sarà necessario registrare nuovamente l’impronta per essere sicuri che funzioni correttamente.

Samsung Galaxy S10 Plus è disponibile all’acquisto su Amazon  tramite questo link.