Android

Galaxy S30: Exynos 992 e Exynos 1000 per congedare Snapdragon

Samsung sta pensando di abbandonare completamente la piattaforma Snapdragon, che tuttora utilizza per gli smartphone top di gamma localizzati in determinati paesi.

Ma ora la domanda sorge spontanea. L’Exynos 1000 sarà all’altezza dello Snapdragon 875 in modo tale da offrire quasi la medesima esperienza utente garantita dal SoC Americano?

Galaxy S30

Ne abbiamo parlato recentemente e la risposta pare essere proprio di no. Mentre nelle precedenti generazioni si, c’era una differenza, ma tutto sommato trascurabile, ora i divari iniziano ad essere molto vasti ed è chiaro che un cliente attento potrebbe pensarci più di una volta prima di buttarsi a capofitto su uno smartphone Samsung.

Le scorse settimane si parlava di Exynos 1000 e della possibilità di realizzare un boost chiedendo aiuto ad ARM e AMD per ingegnerizzare SoC con una parte GPU molto prestante. Insomma, ogni strada è valida pur di raggiungere le prestazioni del SoC concorrente.

Se si imboccherà questa strada però, Galaxy S30 non sarà il candidato ideale per per inaugurare i nuovi SoC in quanto l’azienda è rimasta un po’ alla porta per la realizzazione dei SoC a 5 nm. Anche qui la questione è sempre la stessa, le prestazioni non erano quelle cui ci si aspettava.

Alla luce di questo Samsung potrebbe optare per una decisione diversa il prossimo anno e scegliere una dotazione hardware differente tra i propri top di gamma.

Per quanto riguarda i due Galaxy S30, l’azienda sta pensando di usare l’Exynos 992 sul modello base – per contenere i costi – e giocarsi il tutto per tutto con l’Exynos 1000 su S30 Ultra per contrastare la potenza dello Snapdragon 875. Quest’ultimo verrà presentato a fine anno e potremo così fare le giuste ipotesi tra un SoC e l’altro.

Sapevate che con il Galaxy Note 10 Lite potete disporre di tutte le più recenti funzioni di S Pen? Lo trovate qui.