Android

Galaxy S5 deludente: vende il 40% in meno del Galaxy S4

Samsung ha venduto il 40% di Galaxy S5 in meno rispetto alle sue previsioni. A scriverlo è il Wall Street Journal, in un lungo articolo in cui i giornalisti Jonathan Cheng e Sam Schechner ricostruiscono il "momento difficile" dell'azienda e le voci di un possibile rimescolamento dei piani alti nel tentativo d'invertire una rotta fatta di utili in costante calo.

samsung galaxy s5

"Sono state 12 milioni le unità vendute ai consumatori nei primi tre mesi da aprile rispetto ai circa 16 milioni fatti segnare dal precedente portabandiera, il Galaxy S4", scrive il noto quotidiano facendo riferimento a fonti vicine all'azienda. "Solo in uno dei principali mercati Samsung ha venduto più Galaxy S5 rispetto a quanto fatto con il Galaxy S4: gli Stati Uniti, il mercato più grande per Samsung".

Le vendite di Galaxy S5 in Cina – il secondo mercato più grande per l'azienda asiatica in termini di fatturato – sono scese nei primi sei mesi di vendita del 50% rispetto al predecessore. Samsung avrebbe prodotto circa il 20% in più di GS5 rispetto al GS4, basandosi sui numeri di un sondaggio tra gli operatori di tutto il mondo. Ciò ha portato un accumulo di terminali nei magazzini, costringendo Samsung ad aumentare le spese di marketing per vendere i dispositivi.

E così, oltre alla riduzione del numero di terminali, uno scenario chiacchierato vede J.K. Shin, capo del mobile e co-CEO, farsi da parte. B.K. Yoon, altro co-CEO che sovrintende le divisioni TV e home appliance, potrebbe aggiungere ai suoi compiti il controllo della divisione mobile.

Samsung Galaxy S5 Samsung Galaxy S5
Samsung Galaxy S4 Samsung Galaxy S4
Samsung Galaxy S3 Neo Samsung Galaxy S3 Neo

"Ampliare i doveri di Yoon potrebbe permettere a Samsung di snellire il management e aiutarla a rispondere più rapidamente alla maggiore concorrenza, soprattutto da parte dei produttori di smartphone cinesi", aggiunge il giornale parlando di un morale basso in azienda.

Samsung, da parte sua, non ha voluto rispondere a queste voci. "Non commentiamo indiscrezioni e speculazioni", ha dichiarato un portavoce.