Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Android

Galileo, il sistema satellitare presto in uno smartphone BQ

Galileo, il sistema globale di navigazione satellitare sviluppato dall'Unione Europea, entrerà nella fase di "Initial Services" entro la fine di quest'anno, e l'Aquaris X5 Plus dell'azienda spagnola BQ sarà il primo smartphone europeo ad integrarlo.

Galileo garantirà agli utenti un sistema satellitare europeo indipendente e controllato da autorità civili, offrendo anche interoperabilità con GPS e GLONASS, gli altri due sistemi globali di navigazione satellitare.

Uno dei punti di forza di Galileo è l'estrema precisione di localizzazione che migliora quella ottenuta solamente con GPS o GLONASS. Il supporto al nuovo sistema satellitare dunque offrirà agli utenti un posizionamento più preciso e più rapido, elemento utilissimo in ambienti urbani, dove la combinazione di strade strette ed edifici alti può ridurne la precisione.

aquaris x5 plus PNG

BQ Aquaris X5 Plus, che potrà essere acquistato a partire dal 14 luglio per 299,90 euro, offre una scocca metallica, schermo IPS 5 pollici Full HD, batteria da 3200 mAh, SoC Qualcomm Snapdragon 652, 2 o 3 GB di RAM, 16 o 32 GB di memoria interna, fotocamera posteriore da 16 Mpixel con sensore Sony IMX298, obiettivo f/2.0, flash dual tone ed autofocus a rilevamento di fase, e fotocamera frontale con sensore Sony IMX219 da 8 Mpixel. Inoltre integra lettore di impronte digitali e modulo NFC.

Rodrigo del Prado, Vicedirettore generale di BQ, ha dichiarato: "per noi è un privilegio essere tra i primi al mondo ad offrire il sistema Galileo. È motivo di orgoglio che il sistema di navigazione europeo sia disponibile anche in un dispositivo europeo, dimostrando che l’Europa è leader nello sviluppo della tecnologia".