Tom's Hardware Italia
Android

Giochi Nintendo su Android e iOS: demo gratis prima di comprare, ma anche acquisti in-app

Free-To-Play o applicazione premium? Nintendo fa alcune dichiarazioni su come ha intenzione di monetizzare con i prossimi videogiochi per Android ed iOS.

Non è passato molto tempo dalle ultime dichiarazioni di Nintendo, la quale ha annunciato di volersi concentrare sul settore delle applicazioni mobile, in particolare sui videogiochi. Alcuni rumors (poi smentiti dalla stessa Nintendo) parlavano addirittura di una nuova console basata su Android. Oggi Nintendo ha fatto altre dichiarazioni in merito alla sua scelta ed al suo futuro modo di lavorare.

Prima di tutto, Nintendo è conscia del fatto che per avere successo non basta sviluppare videogiochi dedicati ad un brand oppure un personaggio famoso. È necessario stabilire nuovi standard per emergere tra le numerosissime applicazioni sul Google Play Store ed Android. 

L'azienda giapponese non ha deciso di entrare nel settore del gaming mobile giusto per soddisfare le esigenze dei fan, lo scopo dell'azienda (come qualunque altra) è di guadagnare quanto più denaro possibile… ma in che modo ha intenzione di monetizzare? La risposta di Mr. Iwata è stata: "free-to-start".

Nintendo si concentra sul gaming mobile
Nintendo si concentra sul gaming mobile

I videogiochi mobile di maggior successo sono divisi in due categorie principali: i free-to-play con acquisti in-app, ed i videogiochi premium i quali richiedono una spesa iniziale.

Nintendo ha intenzione di fare un po' come accade su console: una demo gratuita seguita da pagamento in-app per sbloccare il gioco completo. Tuttavia non è tutto oro ciò che luccica: l'azienda anche gli acquisti in-app tipici dei free-to-play per ottimizzare e massimizzare i potenziali profitti. 

L'unica certezza che Mr. Iwata ha voluto dare ai videogiocatori è che se mai adottassero il sistema free-to-play, questo non andrà mai a minare l'esperienza di gioco, non verrà alterato in alcun modo il bilanciamento del gameplay per favorire gli acquisti in-app. 

L'intento di Nintendo è di distribuire pochi giochi ma di ottima qualità, in questo modo la community può crescere in modo graduale permettendo ad ogni titolo di avere la sua fetta di notorietà. Verranno svelati ulteriori dettagli a settembre nel corso del TGS 2015.

Nintendo Wii Nintendo Wii
iPhone 6 iPhone 6
Nexus 6 Nexus 6