Tom's Hardware Italia
Android

Google Assistant ora fa anche da interprete personale

Google ha reso disponibile la modalità interprete per i suoi smart speaker. L'assistente vocale può attualmente tradurre in 26 lingue.

Google Assistant ora può diventare un interprete traducendo nella lingua che desideriamo. La funzione – annunciata al CES di Las Vegas – è ora disponibile sui dispositivi Google Home e su alcuni smart speaker che integrano l’assistente vocale del colosso di Mountain View.

Le lingue a disposizione sono 26 ma per il momento la funzione può essere avviata solo con inglese, francese, tedesco, italiano, giapponese o spagnolo e successivamente possiamo chiedere la traduzione con le altre lingue. Avviare la modalità interprete è molto semplice.

È sufficiente attivare Google Assistant e chiedere tramite il comando vocale di tradurre in una determinata lingua. Più problematico, invece, è far interrompere l’attività di interpretariato. Sulla pagina dedicata, sono indicati i comandi per disattivarla ma durante la nostra prova è stato impossibile far smettere di parlare l’assistente vocale anche dopo avergli dato i giusti comandi.

Potrebbe trattarsi di un malfunzionamento temporaneo. Il roll-out della nuova funzione è appena cominciato e come sempre potrebbe volerci un po’ di tempo in più prima che la modalità interprete possa essere disponibili su tutti i dispositivi.

Google Home Mini è in offerta attraverso Unieuro a 50 euro. Lo trovate a questo link.