Android

Google brevetta il fiuta-tariffe per cellulari

Google ha avviato le procedure di registrazione per un brevetto dalle potenzialità esplosive: un sistema che dovrebbe consentire ai cellulari di selezionare la migliore tariffa disponibile. In pratica, il terminale mobile, domani, potrebbe essere in grado di selezionare in autonomia, o manualmente, la migliore tariffa per effettuare una chiamata, sfruttando reti mobili, Wi-Fi o WiMAX disponibili.

Basta quindi con l'antidiluviana SIM che ha condizionato l'esistenza di milioni di utenti. Il rapporto con gli operatori potrebbe essere destinato a diventate poligamo. Difficile prevedere, comunque, l'esito di questo progetto, che con la denominazione "Flexible Communication Systems and Methods" sottolinea anche le prevedibili implicazioni nel modello di business.

L'aspetto più interessante della questione, però, è che l'utente potrebbe disporre contemporaneamente di più offerte: costi, prestazioni, qualità e altro sarebbero finalmente comparabili, direttamente e istantaneamente.