Android

Google Chrome fa risparmiare dati su Android e iPhone

La nuova versione di Google Chrome per iOS e Android ci farà risparmiare dati preziosi grazie a un nuovo sistema che li comprime prima che raggiungano il nostro smartphone. Del tutto simile a quanto già offre Opera Mini, il nuovo sistema è stato presentato tramite il blog ufficiale del browser.

Disponibile in beta ormai da mesi, la compressione dati dirotta i dati sui server proxy di Google, che si occupano di ottimizzarli affinché "pesino meno", e poi li trasmettono al nostro smartphone. "Il proxy è in grado di gestire richieste multiple e dare risposte in parallelo su una singola connessione TCP sul telefono o sul tablet", spiegano gli esperti di Google.

La connessione SSL garantisce la sicurezza della trasmissione e riguarda inoltre solo le connessioni HTTP. In caso si stia usando una HTTPS, invece, la compressione dati si disabilita automaticamente e il traffico passa direttamene al dispositivo.

Per ridurre la quantità di dati i server di Google convertono le immagini in formato WebP, e "comprimono" elementi HTML, Javascript e CSS, rimuovendo spazi bianchi superflui, commenti e altri elementi non necessari. Chi deciderà di abilitare la compressione dati potrà contare su una riduzione del consumo "fino al 50%", e allo stesso tempo sull'ulteriore protezione offerta da Chrome Safe Browsing, già presente in Chrome 32 per desktop.  

Per gli utenti iOS c'è poi un'altra novità, vale a dire l'integrazione della traduzione di Google direttamente nel browser mobile. Sarà possibile tradurre intere pagine semplicemente sfiorando l'apposito comando, così come già accade con Chrome per Android e per desktop.

Agli utenti Android invece Google ha riservato la creazione di scorciatoie per i siti preferiti direttamente in homepage, una funzione simile – se non identica – a quella presente da tempo in Safari per iOS. Successivamente basterà toccare l'icona così creata per andare direttamente al sito che si vuole raggiungere; in alcuni casi questo si aprirà come web-app, a tutto schermo, e comparirà come processo a sé stante nella gestione multitasking.

La nuova versione di Google Chrome per iOS e Android sarà disponibile nei prossimi giorni.