Android

Google Nexus S, Android 2.3 e portafogli NFC

Google ha presentato ufficialmente il Nexus S, un nuovo terminale prodotto da Samsung basato su Android 2.3 Gingerbread (Android 2.3 Gingerbread, ecco tutte le novità). Questo prodotto – 63 mm x 123,9mm x 10,88 mm e un peso di 129 grammi – ha uno schermo Super AMOLED da 4 pollici (480×800 pixel, 235 ppi) e include un chip NFC (Near Field Communications) PN544 realizzato da NXP Semiconductors. Tale chip consente agli utenti di leggere informazioni da etichette e trasformare lo smartphone in un “borsellino elettronico” e usarlo nei negozi con POS compatibile.

Il Nexus S ha due fotocamere, una posteriore da 5 megapixel (registra video a H.264, H.263 e MPEG4 a risoluzione 720p e 30 fps) e una frontale VGA (per videochiamate). All’interno troviamo SoC ARM Cortex A8 single-core da 1 GHz “Hummingbird” prodotto da Samsung, 16 GB di memoria e 512 MB di RAM. Oltre ai sensori classici come il GPS, c’è anche un giroscopio a tre assi. Presenti Wifi 802.11 b/g/n e Bluetooth 2.1.

Il Nexus S ha un connettore microUSB (non c’è una porta HDMI-out) e una batteria agli ioni di litio da 1500mAH che offre 6,7 ore di autonomia in 3G e 14 ore in 2G. Il Nexus S ha un’autonomia in standby di 17,8 giorni in 3G e 29,7 giorni in 2G.

Il Nexus S è venduto negli Stati Uniti a un prezzo di 529 dollari, ma sarà disponibile anche sotto contratto (199 dollari con T-Mobile in abbonamento per due anni). Negli Stati Uniti (Best Buy) debutterà il 16 dicembre, mentre nel Regno Unito (Carphone Warehouse) il giorno 20.

###old602###old