Android

Google Pixel 3, ricarica wireless a velocità ridotta con le basette di terze parti

I nuovi top di gamma di Google, Pixel 3 e Pixel 3 XL, supportano la funzionalità di ricarica wireless veloce a 10W solo quando sono posizionati sul Pixel Stand, la basetta ufficiale. Con caricabatterie senza fili di terze parti, la frequenza di ricarica viene limitata a soli 5W, anche se comunque sullo schermo dei dispositivi viene mostrata la notifica “ricarica rapida”.

È stato un utente a scoprire questo dettaglio e a chiedere lumi in merito alla velocità di ricarica ridotta utilizzando uno stand di ricarica wireless Anker da 10 W. Contattata l’azienda cinese, è arrivata la conferma del limite effettivamente imposto da Google. In tal senso, l’azienda di Mountain View ha voluto chiarire la propria posizione in una nota rilasciata alla testata Android Police attraverso un PR.

Questo ha sottolineato come solo Pixel Stand sia in grado di garantire quella che in gergo tecnico viene denominata “secure handshake”, cioè un contatto sicuro con gli smartphone, cosa che gli altri caricatori sembrerebbero non poter assicurare.

Tra tutte le compagnie che offrono la possibilità di usufruire della ricarica wireless a 10W, Google è l’unica ad imporre questa sorta di limitazione. Samsung e Apple, ad esempio, non hanno imposto limiti del genere. Se si vuole quindi godere dei benefici della ricarica wireless rapida su Pixel 3 e Pixel 3 XL, bisogna essere pronti a sborsare i 79 euro necessari ad acquistare Pixel Stand.

Xiaomi Redmi 5 Plus è uno smartphone caratterizzato da un ottimo rapporto qualità prezzo. Equipaggiato con lo Snapdragon 625 accoppiato a 4 GB di RAM e a 64 GB di storage, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon a meno di 200 euro. Lo trovate a questo link.