Tom's Hardware Italia
Android

Google Pixel 3a XL, la nostra anteprima

Hands-on Pixel 3A XL, nuovo smartphone di fascia media di Google basato sul processore Snapdragon 670 di Qualcomm. Arriva in Italia a 479 euro.

Pixel 3a XL è il nuovo smartphone di fascia media di Big G, ufficializzato poco fa nel corso della conferenza d’apertura della Google I/O 2019. Lo abbiamo con noi da qualche giorno e giovedì pubblicheremo la nostra recensione completa. Vi anticipo già che si tratta di un dispositivo che mi sta convincendo a tutto tondo, con davvero pochissime criticità. Una di queste potrebbe essere considerato il prezzo di listino di 479 euro che, seppur contenuto, lo mette in competizione con dispositivi come il Mi 9 di Xiaomi, che propone una piattaforma hardware da top.

Al di là comunque di queste considerazioni, ci sono due aspetti che, più di tutti, mi hanno colpito favorevolmente. Il primo è certamente il comparto fotografico, con il Pixel 3a XL che, sul retro, ha a disposizione il medesimo sensore da 12 Megapixel (Sony IMX363, f/1.8, OIS) visto sul fratello maggiore Pixel 3 XL. Nell’articolo potete osservare un paio di scatti che abbiamo realizzato con la nuova creatura di Google, e siamo davvero su alti livelli.

Discorso analogo per la fotocamera anteriore da 8 Megapixel, nonostante sul Pixel 3a XL perda il secondo sensore da 8 Megapixel visto sui più recenti top di gamma Google. L’effetto bokeh sembra davvero di alto livello, e in generale convince la resa cromatica delle immagini. Considerando la fascia di prezzo, potrebbero essere proprio le performance fotografiche l’asso nella manica dei nuovi medio gamma dell’azienda di Mountain View.

Il secondo aspetto che mi ha immediatamente colpito è l’ergonomia. La scelta del policarbonato per la scocca aumenta certamente il grip, senza per questo far diminuire la sensazione di solidità tra le mani. Il Pixel 3a XL è uno smartphone splendidamente costruito, e la doppia finitura sulla back cover (satinata sulla parte bassa, lucida su quella alta) restituisce una sensazione davvero convincente al tatto. Non è utopistico pensare di utilizzarlo con una mano e il peso di 162 grammi è decisamente ben distribuito.

Lo Snapdragon 670, accoppiato ai 4 Gigabyte di RAM e alla solita ottimizzazione della “Pixel experience”, garantisce ottime prestazioni. In questi giorni di utilizzo non ho mai visto il Pixel 3a XL in difficoltà, anche quando viene messo sotto stress. Convincente anche il display OLED da 6 pollici che, tra l’altro, sembra non presentare problemi di variazione cromatica a seconda dell’angolo di visuale. Avremo modo di approfondire il tutto in sede di recensione.

*

In ogni caso, vi lasciamo alla nostra video anteprima, in attesa di raccontarvi la mia opinione definitiva su questo smartphone nella recensione di giovedì. Personalmente credo che questo primo passo di Google nella fascia media del mercato sia decisamente convincente, l’importante adesso sarà sostenere i nuovi dispositivi da un punto di vista marketing. Staremo a vedere.

I top di gamma Pixel 3 XL e Pixel 3 sono disponibili sullo store ufficiale. Li trovate a questo link.