Android

Google Pixel: in rilascio le patch di febbraio e nuovi sfondi esclusivi

In queste ore i Google Pixel stanno ricevendo un nuovo aggiornamento software che introduce le nuove patch di sicurezza al mese di febbraio oltre ad una serie di miglioramenti alle prestazioni del sistema ed alla risoluzione dei bug ma porta anche una nuova raccolta esclusiva per quanto riguarda gli sfondi, denominata Curated Culture.

Gli sfondi sono stati realizzati grazie alla partnership con l’illustratrice Melissa Koby, personaggio abbastanza celebre negli Stati Uniti nonostante le sue radici giamaicane. Gli sfondi sono stati rilasciati in concomitanza con il Black History Month una ricorrenza particolarmente sentita negli USA, in Canada e nel Regno Unito che è stata indetta per ricordare le persone e gli eventi che hanno caratterizzato la diaspora africana, ossia la migrazione dei popoli africani e dei loro discendenti nelle Americhe ed in altre parti del mondo.

Sono tre le immagini disponibili e così denominate:

  • On The Hill: Trovare gioia e bellezza nonostante le avversità;
  • Give Flowers: Un tributo ai sogni e ai giorni più luminosi dei nostri antenati;
  • Many One People: Una celebrazione di percorsi di vita più disparati;

Gli sfondi in questione sono caratterizzati da immagini statiche e sono ad appannaggio esclusivo degli smartphone Pixel, non sono quindi rintracciabili all’interno dell’app Sfondi Google.

Credit: 9to5Google

Passando alle patch di sicurezza, quest’ultime sono state rese disponibili per tutti gli smartphone dalla serie 3 in poi, considerato che la serie 2 non sarà più supportata da Google. Di seguito è possibile trovare i numeri di build ufficiali:

  • Pixel 3 (XL): RQ1A.210205.004;
  • Pixel 3a (XL): RQ1A.210205.004;
  • Pixel 4 (XL): RQ1A.210205.004;
  • Pixel 4a: RQ1A.210205.004;
  • Pixel 4a 5G: RQ1A.210205.004;
  • Pixel 5: RQ1A.210205.004;

Nonostante sia la stessa Google a sviluppare le nuove patch di sicurezza, non sempre è la prima azienda a rilasciarle sul mercato per i propri dispositivi. Infatti, anche per questo mese è stata anticipata da Samsung, che le rese disponibili con qualche ora di anticipo, per le serie S20 e Note 20 oltre che per il Galaxy A8 2018.

Passando alle vulnerabilità risolte ne sono state segnalate ben 21 per quelle di livello 1 febbraio e 23 per quelle di livello 5 febbraio con cinque falle identificate con gravità “critica” mentre per tutte le altre il livello si ferma ad “alto”.

Relativamente alla risoluzione di alcuni problemi specifici riscontrati sugli smartphone Pixel, troviamo un miglioramento alla sensibilità del touch screen per Pixel 4a 5G e Pixel 5 mentre, per gli altri device supportati, il changelog ufficiale riporta la risoluzione di un bug che impediva la rilevazione di alcuni sensori in fase di avvio.

Chi è appassionato dunque dei device della casa di Mountain View generalmente li predilige ad altri smartphone della concorrenza per alcune unicità, come il supporto software della durata di tre anni (pratica davvero poco diffusa nel mondo Android. Solo Google Samsung, quest’ultima ha infatti dichiarato che offrirà gli aggiornamenti per la medesima durata, si impegnano a mantenere i propri smartphone così a lungo.

Su Amazon puoi trovare il nuovo iPhone 12 Pro Max da 128 GB in colorazione argento ad un super prezzo. Scoprilo qui.