Android

Google Pixel punta tutto su fotocamera e assistente vocale

Come ampiamente anticipato, oggi Google ha presentato ufficialmente la sua nuova famiglia di smartphone, Pixel, che segna una svolta nell'approccio del colosso al mercato hardware. Interamente progettato e realizzato in prima persona, il nuovo smartphone offreun hardware di buon livello, ma a Mountain View hanno deciso di puntare soprattutto su altre caratteristiche: assistente digitale di nuova generazione, fotocamera e integrazione col cloud.

9ce3b66d220b3fb69ae9061b3d8bbdcd 0

Come già emerso nel recente passato i modelli di Google Pixel sono due, ma il nome non cambia. Nessun Pixel XL dunque, anche se il modello da 5,5 pollici esiste.

Realizzato con una scocca unibody in lega di alluminio e vetro, Google Pixel avrà un display AMOLED di cui non è stata specificata la risoluzione (probabilmente 1920 x 1080 pixel per il 5 pollici e 2560 x 1440 pixel per il 5,5 pollici). Il più piccolo avrà una batteria da 2770 mAh, mentre il fratello maggiore potrà contare su una batteria da 3450 mAh.

Entrambe le versioni invece monteranno un SoC Qualcomm Snapdragon 821 da 2.15 GHz, 4 GB di RAM LPDDR4 e 32 o 128 GB di spazio dedicato allo storage. Lettore di impronte digitali, porta USB-C e jack audio (nella presentazione hanno ironizzato molto sulla presenza di questa porta), completano la dotazione.

9cf23073ce991487185fcead2832e147

Le novità però riguardano soprattutto la fotocamera posteriore e il nuovo Google Assistant. Nel primo caso è stato anticipato che il famoso sito di recensioni DXoMark darà un punteggio di 89 a Google Pixel, il più elevato sino ad oggi.

La fotocamera può contare su un sensore da 12,3 Mpixel con pixel della grandezza di 1,55 micrometri, abbinato a un obiettivo con apertura f/2.0 e stabilizzatore d'immagine. La novità sta nel modo in cui scatta. La tecnologia HDR+ infatti invece di catturare un'immagine attraverso un'unica esposizione più o meno prolungata, ne scatta diverse molto brevi. Il software poi si incarica di combinarle pixel per pixel, in modo da diminuire il rumore, minimizzare il blur ed estendere la gamma dinamica. Una tecnica che, stando al voto di DXoMark, assicura risultati eccezionali in ogni condizione di luce.

Google Pixel inoltre è perfettamente integrato nel cloud, offrendo spazio illimitato per lo storage di foto e video, che saranno conservati nella risoluzione originale.

661a7bcddde97648993e3102026b7b84

Ma le novità non si fermano qui. L'arrivo di Android 7.1 Nougat porterà infatti con sé anche il nuovo Google Assistant, un'intelligenza artificiale basata sulle reti neurali e l'apprendimento profondo, dotata di capacità straordinarie. Durante la breve dimostrazione infatti Google Assistant ha mostrato non solo di poter dialogare ma di comprendere il contesto delle domande e delle informazioni, riuscendo così a semplificare effettivamente la vita all'utente, anticipandone spesso i bisogni o eliminando passaggi superflui.

Anche il lavoro svolto sull'autonomia dovrebbe apportare vantaggi significativi. Durante la presentazione si è parlato ad esempio di una nuova tecnologia di ricarica rapida, che consentirà di ottenere 7 ore di autonomia con una ricarica di appena 15 minuti.Google Pixel è già prenotabile da oggi, con un prezzo di partenza di 649 dollari.

Google Daydream

Screenshot 327 1

Oltre a Google Pixel BigG ha presentato anche altri dispositivi. Il primo è il visore per la realtà virtuale Daydream di cui vi abbiamo già anticipato oggi. Leggero e maneggevole è pensato per funzionare in simbiosi soprattutto con i nuovi Pixel ed arriverà a novembre, con un prezzo di 79 dollari, comprensivi del controller.

Google WiFi

id536038 1

Google WiFi invece è un router intelligente e modulare, capace di connettersi ad altri Google WiFi per estendere la portata e la qualità della rete. Tramite l'app companion per Android invece sarà possibile gestire in modo semplice le opzioni principali. Google WiFi sarà prenotabile da novembre al costo di 129 dollari, con le spedizioni che inizieranno a partire da dicembre.

ChromeCast Ultra 4k

id534306 1

Sul palco è poi stato il turno di Chromecast Ultra, la nuova versione che supporta ora HDR, 4k e Dolby Vision. Nuovo anche il design, caratterizzato dalla presenza di un cavetto HDMI morbido. Il prezzo sarà pari a 69 dollari.

Google Home

google home product shot 796x429

Infine una grande novità è rappresentata da Google Home, una sorta di assistente digitale domestico, sulla falsariga di Amazon Echo che offrirà funzioni avanzate e consentirà di gestire la nostra musica, controllare tutte le eventuali funzioni domotiche, rispondere alle nostre domande e aiutarci a gestire i task quotidiani. Google Home è prenotabile già oggi al costo di 129 dollari e sarà in vendita dal prossimo 4 novembre.