Android

Google Play Music, ufficiale la chiusura definitiva

Google Play Music interromperà il suo servizio a fine 2020: è questa la decisione intrapresa da Big G e comunicata nelle ultime ore.

Nei mesi scorsi già si erano intraviste le prime avvisaglie e circa due mesi fa la società ha invitato tutti gli utenti iscritti a spostare i propri contenuti all’interno di YouTube Music.

Google Play Music

Google Play Music andrà in pensione a fine 2020 – probabilmente dicembre inoltrato – e nel mentre vedrà l’interruzione graduale dei suoi servizi. Dalla seconda metà di agosto verrà chiuso il servizio di upload tramite Music Manager, dalla fine di ottobre non funzionerà più lo streaming e a dicembre si porrà fine a tutto, app non più accessibile e tutti i dati ad esso collegati eliminati.

Google Play Music è nato nel 2011 come servizio di riproduzione musica on demand per entrare in diretta concorrenza con Amazon Music ed Apple Music, di cui fa parte come applicazione stand alone. Nella sua versione a pagamento, 9,99 euro al mese, era possibile ascoltare tutto il catalogo musicale senza interruzioni di pubblicità ed archiviare le canzoni per un ascolto offline.

Quando Google Play Music sparirà, i contenuti degli utenti saranno già stati trasferiti in YouTube Music, in modo tale da utilizzarlo in maniera analoga.

Ricordiamo infine che potete già leggere la nostra recensione su Google Pixel 4a direttamente raggiungendo questo indirizzo.

Con Redmi Note 9 avete uno smartphone equilibrato e longevo a poco più di 150 euro. Potete acquistarlo qui.