Tom's Hardware Italia
Android

GPU Qualcomm Adreno 400: più potenza ma niente OpenCL?

Le nuove GPU Adreno 400 per i system on chip Snapdragon potrebbero debuttare a inizio 2014. A una maggiore potenza potrebbe però far seguito l'assenza del supporto OpenCL.

Al Consumer Electronics Show di Las Vegas che si terrà tra il 7 e 10 di gennaio Qualcomm potrebbe svelare le nuove GPU Adreno della serie 400 integrate all'interno di rinnovati system on chip Snapdragon. Attualmente l'azienda ha nell'Adreno 330 incorporato nel SoC Snapdragon 800 il suo top di gamma capace di gestire 3,6 gigapixel al secondo.

L'attuale GPU è stata annunciata proprio all'inizio del 2013, e fu presentata come una proposta in grado di offrire fino al 50% di prestazioni grafiche in più e una potenza di calcolo raddoppiata rispetto al predecessore. Il chip grafico supporta, tra le altre cose, anche le istruzioni OpenCL e OpenGL ES 3.0, oltre a Renderscript Compute.

Secondo Fuad Abazovic di Fudzilla le soluzioni Adreno 400 saranno decisamente più veloci delle proposte odierne, ma non dedicheranno risorse al calcolo generico e di conseguenza non supporteranno le OpenCL. Un passo indietro, almeno in apparenza, ma bisogno ammettere che l'importanza di OpenCL nel mondo mobile è quasi nulla, almeno per ora.

L'azienda statunitense si troverebbe quindi a privilegiare la potenza bruta con i giochi 3D a discapito della potenza di calcolo generica. Queste sono comunque congetture basate su indiscrezioni, e perciò non sono da prendere come un'assoluta verità. Il tutto senza dimenticare che Nvidia sfodererà Tegra 5 con una GPU basata sul progetto Kepler, Imagination Technologies le soluzioni PowerVR 6 e ARM ha recentemente annunciato nuovi chip Mali della serie 700 che non si fanno mancare il supporto OpenCL. La concorrenza è altissima, Qualcomm saprà fare la scelta giusta?