Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Android

Guida Android: come personalizzare il proprio smartphone

Android offre possibilità di personalizzazione potenzialmente infinite. Questo ha da sempre rappresentato uno dei punti a favore del robottino verde rispetto a iOS, per quanto il sistema operativo Apple abbia fatto alcuni passi in avanti in questa direzione negli ultimi anni. Google e l’azienda di Cupertino hanno comunque sposato due filosofie differenti, ognuna con i suoi pro e i suoi contro, fermo restando come l’apertura della creatura di Big G sia spesso un grande vantaggio.

Attraverso alcuni accorgimenti basilari, che vi illustreremo in questa guida, potrete personalizzare il vostro smartphone a piacimento, secondo le vostre esigenze. Si tratta di consigli basilari e facilmente applicabili, e magari nelle prossime settimane potremo addentrarci in aspetti più tecnici, e perché no, coinvolgendo anche il mondo del vero e proprio modding.

Sfondi e temi

Uno sfondo differente nella Home può già aiutare a modificare l’aspetto grafico, a livello software, del nostro smartphone. La procedura per poterlo cambiare, scegliendo tra quelli predefiniti del dispositivo o magari tra una delle immagini che abbiamo scattato con la fotocamera, è più o meno comune a tutti i prodotti Android:

  1. Premere in maniera prolungata un qualsiasi punto della Home.
  2. Dal menù a comparsa, selezionare la voce “sfondi”.
  3. Scegliere una delle immagini predefinite o – in alternativa – una di quelle presenti nell’archivio dello smartphone dall’apposito pulsante.

Le schermate che state osservando provengono da un Neffos C9, dispositivo che abbiamo utilizzato per questa guida. Disponibile in Italia a partire dalla prima settimana di novembre, per acquistarlo sono necessari 139,99 euro. Monta un processore Mediatek quad-core a 1.5 GHz, 2GB di RAM e un display da 5,99 pollici. Trovate comunque la scheda tecnica completa a questo link.

In ogni caso, il mondo degli sfondi su Android, i così detti wallpaper, è estremamente vasto, tant’è che nella sezione “personalizzazione” del Play Store, è possibile trovare migliaia e migliaia di applicazioni che raggruppano immagini da utilizzare come sfondi. Potete raggiungere la sezione in questione a questo link, e divertirvi a cambiare anche quotidianamente il wallpaper della schermata Home del vostro smartphone.

Gli sfondi predefiniti di Neffos C9

Ci si può spingere anche oltre. Ormai tutte le aziende integrano nei propri smartphone la possibilità di cambiare i temi. A differenza di quanto visto con gli sfondi, in questo caso a modificarsi non è semplicemente il wallpaper della schermata Home, ma anche l’aspetto delle icone, quello della tendina delle notifiche, in alcuni casi anche i menù di sistema.

Solitamente gli smartphone che offrono questa possibilità presentano un’applicazione denominata proprio “temi”, così come accade nel Neffos C9. Avviandola, come potete osservare dalle schermate, si ha accesso a un elenco di ben 7 temi, e cliccando su ognuno di essi si accede a un’anteprima, così da poter visionare le modifiche che verranno effettuate scegliendone uno invece che un altro.

Peraltro l’applicazione in questione degli smartphone Neffos consente anche di personalizzare ulteriormente il tema prescelto, intervenendo singolarmente sulle icone, sullo stile del blocco schermo e sui vari sfondi di sistema. Da questo punto di vista, un plauso a TP-Link che, nonostante scelga di non appesantire troppo Android, fornisce comunque all’utente importanti strumenti di personalizzazione.

I launcher

Scendiamo ancora più in profondità. Android, da un punto di vista grafico, viene spesso personalizzato con interfacce proprietarie delle varie aziende produttrici degli smartphone. La parte con cui l’utente entra in contatto e interagisce altro non è che il launcher, ovvero l’insieme di tutti gli elementi (icone, sfondi, elementi grafici ecc…) che si poggiano sul sistema operativo. Bene, il robottino verde consente di modificare anche questo elemento.

Non a caso, il Play Store è popolato da centinaia di launcher alternativi che, installati come una semplice applicazione, consentono di sostituire quello di default. Il più famoso è certamente Nova Launcher, viste le ampie possibilità di personalizzazione che mette a disposizione dell’utente. La procedura per poterlo utilizzare è estremamente semplice:

  1. Scaricare e installare Nova Launcher dal Play Store.
  2. Premendo il pulsante per ritornare alla schermata Home, selezionare nel menù a scomparsa la nove “Nova Launcher”.
  3. Ci si ritroverà a questo punto nel nuovo launcher di sistema.

L’aspetto grafico del software dello smartphone vi apparirà differente fin da subito. Entrando nelle impostazioni del launcher stesso, sarà possibile modificare davvero qualsiasi aspetto della parte con cui si interagisce: dimensioni e tipologie di icone, aspetto delle cartelle, animazione tra le varie schermate, drawer delle applicazioni, dock delle applicazioni, solo per citarne alcuni, con la possibilità anche di utilizzare elementi realizzati da terze parti.

Nova Launcher su Neffos C9

Qui avrete davvero di che sbizzarrirvi, il limite è solo la vostra fantasia. Il funzionamento dei vari launcher alternativi è praticamente sempre lo stesso, fermo restando come Nova Launcher offra certamente un livello di personalizzazione più profondo rispetto a tutti gli altri. Ovviamente, qualora voleste tornare all’interfaccia grafica stock, non dovrete fare altro che disinstallare il launcher alternativo, attraverso la seguente procedura:

  1. Aprire le impostazioni dello smartphone.
  2. Recarsi nella voce “app” o “gestione app”.
  3. Selezionare il launcher.
  4. Cliccare sulla voce “disinstalla”.

Insomma, come detto in apertura questi sono solo alcuni consigli basilari per cambiare l’aspetto grafico del vostro smartphone. Avremo modo, nelle prossime settimane, di scendere ulteriormente nel dettaglio, mostrandovi le infinite possibilità offerte da Android.

Lo smartphone utilizzato nelle fotografie è il Neffos C9, dispositivo arrivato sul mercato italiano a novembre 2018. Integra una batteria da ben 3.840 mAh e può essere acquistato attraverso i principali negozi fisici e online.